5 maggio 2013 redazione@sora24.it
LETTO 256 VOLTE

Movimento Politico-Culturale “Ci Siamo”: “Ormai non ci sono più dubbi, Sora è sotto attacco”

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota stampa a firma del Movimento Politico-Culturale CI SIAMO………per la difesa popolare di Sora…

Questo è un messaggio forte, ricorda molto quello che fu l’11 settembre americano perché se in quel caso gli Usa si ritrovarono colpiti al cuore nella perdita delle loro Torri Gemelle, Sora lo è molto di più, nelle giuste proporzioni, con la perdita del Tribunale oggi e il rischio sempre presente di perdere anche l’Ospedale. Per chi è sorano, per chi crede ancora che questa città abbia le capacità non di “sopravvivere”, perché questo sa di lento morire, ma di venirne fuori eroicamente contando sulle forze sane imprenditoriali e sulla spinta popolare di una realtà cittadina che vuole vivere, sempre più mortificata, e non ci fermeremo mai di dirlo, da questa amministrazione sempre più assente nel territorio e nelle case dei cittadini sorani. Come giudicare del resto i ritardi nelle azioni a difesa del nostro Tribunale, del nostro Sindaco.

A giochi fatti e con i lucchetti in tasca trova nel ricorso al Tar la maschera “dell’uomo istituzionale che ha fatto il possibile”, ma così facendo ha solo evidenziato la sua politica di gommapiuma e di indecisioni, indugi e tentennamenti e di scelte all’ultimo momento (vedi Fotovoltaico, ben evidenziato da La Rocca Alberto) per arrivare all’ultimo atto del Tribunale solo perché stizzito dagli umori sorani e imbeccato dal Presidente dell’Ater Enzo Di Stefano. Ma la battaglia sul Tribunale oggi e l’Ospedale ieri, oggi, e forse ancora domani, ci fa riflettere, e ci convince che non è solo questione di esigenze degli addetti interni, o di indotti che cmq sono esposti al sacrificio, ma è la DIFESA stessa della nostra Sora in quanto città, con i suoi beni preziosi e il suo patrimonio che questa generazione ha ereditato dai nostri padri e DEVE NECESSARIAMENTE  tramandare a quella successiva.

Se oggi cediamo il passo, ci arrendiamo come cittadini, cosa mai potranno chiederci in futuro in nome di una crisi che nel nostro territorio paghiamo più di ogni altro? In campagna elettorale tutti si sbracciano per evidenziare quanto sia importante avere rappresentanti sorani nei posti che contano. Oggi che siamo sotto attacco perché colpiti in quanto deboli, senza difese alcuna ci difendiamo con un esercito privo di veri comandanti, siamo alla mercè di tutti.

CI SIAMO vuole uscire dalla logica della sconfitta politica e propone a tutte le forze politiche di Sora di creare dei tavoli di trattativa su nomi comuni, di persone super partes, qualificate a rappresentarci nel modo più degno che Sora merita, aldilà dello schieramento politico e mettendo da parte le ideologie. Le elezioni politiche nazionali sono dietro l’angolo, e Sora DEVE avere un Cavaliere che imbracci l’arme, se siamo in guerra che guerra sia, ma uniamo l’ esercito e troviamo il Comandante migliore, la città brucia…

Movimento Politico-Culturale CI SIAMO………per la difesa popolare di Sora…

Commenti

wpDiscuz
Menu