mercoledì 8 luglio 2015 redazione@sora24.it

Ospedale: comunicazioni urgenti del Sindaco di Sora a cittadini e partorienti in particolare

«L’Ospedale SS. Trinità di Sora e degli altri 26 Comuni del Distretto C non chiuderà neanche un reparto. Al contrario verrà presto rafforzato sia in Pediatria che in Cardiologia. Poco fa ho ricevuto l’ennesima conferma in merito dalla Direttrice della Asl, Prof.ssa Isabella Mastrobuono». Queste le dichiarazioni del sindaco di Sora, Ernesto Tersigni, che ha voluto rassicurare pubblicamente i cittadini sul futuro nosocomio sorano.

«Tutti i cittadini, in particolare le partorienti – ha continuato Tersigni – devono sapere che il punto nascite dell’Ospedale SS. Trinità ossia i reparti di Ostetricia, Ginecologia e Pediatria, non chiuderanno neanche per un secondo, ma continueranno la loro costante opera al servizio della popolazione.

L’Asl, dal canto suo, ha assicurato massimo impegno per un celere rafforzamento dei reparti stessi, sia nella persona del Direttore Generale, Prof.ssa Mastrobuono, che del Direttore Sanitario, Dott. Roberto Testa, con i quali in contatto giornaliero. Invito pertanto tutte le donne che avevano deciso di partorire a Sora e che dopo le notizie circolate nelle ultime ore stanno rivedendo la loro posizione, a considerare seriamente queste mie comunicazione, in quanto, lo ripeto, il lavoro del nascite dell’Ospedale SS. Trinità proseguirà ogni giorno ed ogni notte regolarmente.

Per quanto riguarda infine alcuni articoli apparsi tra ieri ed oggi sulla stampa – ha concluso Tersigni – capisco perfettamente che il problema è molto sentito e non intendo certamente bacchettare nessuno. Al tempo stesso, tuttavia, credo sia opportuno trattare certi argomenti con un pizzico di discrezione in più, onde evitare problemi logistici come quello di alcune future mamme, che, prese dal panico, hanno deciso, almeno per il momento, di andare a partorire altrove. In sintesi voglio solo dire che tanti occhi che guardano e tante orecchie che ascoltano sono utili per evitare spiacevoli sorprese, ma anche che l’allarmismo non aiuta la causa».

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
scrivi un commento

Commenti

wpDiscuz
scarica la nostra App
Per ricevere le notizie sul tuo smartphone o tablet: clicca qui e scarica gratis l'App