3 ottobre 2013 redazione@sora24.it
LETTO 6.701 VOLTE

Prima di dimenticare anche Francesco facciamo qualcosa!

Prima di dimenticare anche Francesco facciamo qualcosa! La frase è durissima, lo sappiamo, ma anticipa ciò che accadrà dopo i funerali del ragazzo tragicamente scomparso nel Centro Serapide a Sora: dimenticheremo. Come abbiamo dimenticato in passato tantissimi altri giovani, dei quali ci ricordiamo improvvisamente quelle poche volte che visitiamo il cimitero comunale e incrociamo con lo sguardo la loro fotografia.

Le indagini degli inquirenti stabiliranno se la tragica caduta del 17enne di Isola del Liri sia stata accidentale o meno. Ciononostante da ieri ognuno di noi ha più paura per una struttura nella quale, a quanto pare, è facile entrare e raggiungere la sommità delle sue due torri. Tra qualche settimana dimenticheremo tale pericolo, per questo bisogna fare qualcosa e subito.

Cosa potrebbe accadere se non venissero presi provvedimenti? Magari qualche ragazzo/a potrebbe andare a vedere il punto dove è stato ritrovato Francesco, o salire sulla torre per vedere da dove è caduto. Oppure sceglierà di evitare per sempre, o almeno finché resterà chiuso al pubblico, quello che è diventato un edificio macchiato di sangue e morte. Speriamo nella seconda ipotesi.

I residenti della zona, tra l’altro, hanno spesso parlato di continui rumori provenienti dallo stabile, il che proverebbe un’abituale frequentazione dello stesso. Non andiamo oltre perché non è il caso. Tutti, però, dobbiamo tener presente che da ieri c’è un terribile precedente che riguarda il centro Serapide.

Facciamo qualcosa e presto, è importante!

Lorenzo Mascolo – Sora24

 

Commenti

wpDiscuz
Menu