Questione Acea, Tersigni replica a Pintori: «Fa solo campagna elettorale, prenda appunti»

venerdì 22 gennaio 2016    

Dichiarazioni del sindaco di Sora Ernesto Tersigni sulla posizione del Comune in merito alla questione Acea sollevata dal candidato a sindaco del Movimento Cinque Stelle Fabrizio Pintori.

«Il percorso che stiamo seguendo come Amministrazione Comunale – esordisce il primo cittadino – ha come primo obiettivo la difesa dei cittadini. È impensabile rescindere dal contratto di punto in bianco come più volte proposto da Pintori. Avanzare certe proposte è indice di mancata conoscenza di ogni processo commerciale e giuridico. Non mi resta altro che pensare che Pintori stia solo facendo campagna elettorale. Non è sicuramente una novità che un candidato sindaco faccia campagna elettorale – rincara Tersigni – ma vado su tutte le furie quando questa viene fatta a discapito dei cittadini. La risoluzione del contratto con Acea Ato5 è un problema molto complesso, quindi invito il candidato Pintori a munirsi di carta e penna e prendere appunti.

Il problema più volte affrontato e mai risolto, può essere risolto unicamente attenendosi alla Convenzione esistente che contiene specifiche clausole e procedure. Il 14 gennaio il Comune di Sora, durante la Consulta d’ambito, si è espresso a favore dell’accertamento degli inadempimenti contrattuali contestati ad Acea nei singoli Comuni della Provincia di Frosinone. Questa verifica è stata richiesta alla segreteria tecnico-operativa entro la prossima riunione della Consulta, il 28 gennaio».

Passando alla possibilità di risoluzione del contratto con il gestore idrico, Tersigni si dichiara favorevole «ma solo attraverso l’iter previsto dalla Convenzione, evitando scelte azzardate che graverebbero ulteriormente sull’economia della città e sulle tasche degli utenti. L’accertamento richiesto è il presupposto necessario per potere procedere con la diffida ad adempiere ai sensi dell’articolo 34 della Convenzione, passo imprescindibile verso la risoluzione del contratto. Una volta redatto l’aggiornamento dell’elenco degli inadempimenti, il percorso da seguire sarà dettato dalla stessa Convenzione».

«L’Amministrazione – conclude il sindaco – è conscia dei numerosi disagi e delle inadempienze segnalate dai cittadini nei confronti del gestore idrico e non perché ce lo dice il candidato Pintori. Operando per il bene di tutta la comunità un’Amministrazione seria ha il dovere di fare tutti i necessari accertamenti per garantire ai cittadini un servizio adeguato, al minor prezzo possibile. Scelte propagandistiche, porterebbero risultati catastrofici per gli utenti come l’aumento della bolletta, cosa che io diversamente da Pintori non ritengo giusto».

Infine, sull’accorpamento Acea Ato2 e Ato5, Tersigni ha annunciato che «Il Comune di Sora, insieme a tutti gli altri membri della Consulta dei Sindaci, ha chiesto alla segreteria tecnica di fornire un parere in merito al ventilato accorpamento, come previsto dall’articolo 29 della Convenzione. La Consulta ha richiesto alla STO una relazione che le consentirà di elaborare anche un parere sulla fusione».

Menu