CONTATTA LA NOSTRA REDAZIONE
domenica 25 ottobre 2015

Sindaci, ora dite se Mastrobuono ha fatto bene o no. La lettera aperta di Augusto Vinciguerra

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota stampa a firma del Dott. Augusto Vinciguerra, presidente dell’Ado Associazione Dipendenti Ospedalieri) di Sora.

«Ai sindaci della Provincia di Frosinone. Domani sarete chiamati a giudicare l’operato della prof.ssa mastrobuono. Vorrei ricordarvi che già avete espresso un giudizio positivo sul suo lavoro con l’approvazione di un atto aziendale che invece, alla resa dei conti, ha tolto risorse economiche e posti letto a tutto vantaggio di Roma, restituendoci una sanità ospedaliera ridotta ai minini termini con una piccola gratificazione locale e sicuramente non esaustiva di aperture di case della salute o della maternità.

Esse seppur utili sono totalmente avulse da un contesto sanitario che richiedeva invece personale sanitario qualificato, posti letto per acuti, ambulatori territoriali svelti ed efficienti. Lei pensa di aver eseguito a dovere il suo compito da manager della salute territoriale. Ma ha mai ascoltato le richieste che venivano dai rappresentanti del territorio? Vi ha permesso qualche volta di essere elementi attivi di proposte operative che, arrivando dal territorio, sicuramente erano espressione di un bisogno primario e urgente?

Oggi avete di fronte una popolazione che invece staziona nei pronti soccorso, vuoi per accompagnare parenti se non addirittura per problemi personali, deve sottostare a lunghe attese per effettuare una qualsiasi ecografia, per sentirsi dire passi l’anno prossimo. Non credo vi faccia piacere dover ascoltare, ormai troppo frequentemente, una continua richiesta di aiuto per una prestazione sanitaria urgente o necessaria da parte di vostri concittadini e che voi stessi avete problemi a poter risolvere.

Dovete riprendervi il timone di questa sanità provinciale, affinché da Vallerotonda a Paliano passando necessariamente per Frosinone si ridisegni,con l’aiuto di un nuovo gruppo manageriale, tutta la Dsalute della provincia. Una nuova piattaforma fatta di idee, proposte, uomini, aziende che veda la nostra sanità posta come priorità e risorsa, non punto critico se non addirittura, buco nero economico.

Domani, così, avrete l’opportunità di averla di fronte e guardarla negli occhi per essere finalmente convinti del suo essere magari una validissima manager romana, ma sicuramente di non aver né rispettato voi, con le vostre richieste disattese, né rispettato i vostri concittadini, tutti molto amareggiati di quale livello di sanità hanno in provincia,
né gli operatori sanitari tutti, per il senso di abbandono che viviamo ogni momento nel nostro lavoro».

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
CLICCA QUI E RISPONDI AL SONDAGGIO
Menu
Ciociaria24