CONTATTA LA NOSTRA REDAZIONE
venerdì 27 maggio 2016

SORA – I bambini dell’Istituto Santa Govanna Antida incontrano la Polizia

Giovedì 26 maggio i bambini dell’Istituto Santa Giovanna Antida hanno collaborato con la sezione della Polizia Stradale di Sora in un progetto dal titolo: “Tieni il ritmo. Essere prudenti è la più bella sinfonia”. Alla domanda: “Chi siamo noi?” la risposta subitanea: “Polizia”. E di rimando: “Cosa facciamo?”, “Fermate la auto e fate le multe”. Quanto è meravigliosa la spontaneità di un bambino di 5 anni…

L’obiettivo pedagogico da raggiungere nell’iniziativa consiste nel far comprendere già ai più piccoli l’importanza del rispetto delle regole, nel promuovere la cultura della sicurezza, della legalità ed evitare comportamenti pericolosi causa principale degli incidenti stradali. Non solo: il progetto mira anche a stimolare il dibattito all’“uso sicuro” della strada ed a conoscere meglio la segnaletica, conoscere la mobilità ciclistica e pedonale.

La Polizia Stradale di Sora, nel rappresentante Giulio Dragone, ha coordinato l’evento con interventi formativi di educazione stradale tenuti nell’aula multimediale dell’Istituto, dove sono stati proiettati video ed immagini a supporto della comunicazione dei temi sul comportamento di guida sicuro, sulla circolazione pedonale e ciclistica.

I bambini della scuola dell’infanzia e della primaria, dopo aver assistito alla parte teorica, si sono spostati nell’area esterna destinata all’evento che si trovava nel cortile della vicina Banca Popolare del Cassinate, dove era posta l’auto con la quale è stato illustrato il funzionamento delle apparecchiature utilizzate per la prevenzione delle violazioni. L’iniziativa è piaciuta molto ai bambini.

La dirigente dell’Istituto Clelia Zaccardelli ringrazia la Polizia Stradale di Sora nel suo rappresentante Giulio Dragone e la Banca Popolare del Cassinate filiale di Sora nella figura del direttore Dott. Panico, per aver collaborato a questa iniziativa di educazione alla legalità dei futuri adulti.

Maria Giuseppina Bianchi

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
CLICCA QUI E RISPONDI AL SONDAGGIO
Menu
Ciociaria24