17 gennaio 2012 redazione@sora24.it
LETTO 2.331 VOLTE

Sora Ospedale: ad Ortopedia pochi posti letto e senza primario c’è lo spettro chiusura

Ortopedia all’ospedale di Sora in pericolo. Il reparto del SS Trinità dell’ex primario Parente e coordinato dalla scorsa estate dal responsabile Alessio Rea è a corto di posti letto. I 12 attuali sono insufficienti. Tant’è che per due giorni di fila, da venerdì a sabato scorso 13 e 14 gennaio, due pazienti sono stati parcheggiati su una barella del pronto soccorso dell’ospedale di Sora in attesa che si liberasse ad ortopedia un posto. Posto letto che finalmente si è reso disponibile ieri permettendo il ricovero nel reparto dei due sfortunati ammalati.

Ma l’emergenza per ortopedia di Sora non finisce qui e investe pure i medici. Quest’ultimi venerdì scorso sono stati allertati dalla dirigenza: all’ospedale di Frosinone mancano dottori, preparatevi ad andare allo Spaziani. Cosa che poi non si è verificata. Tuttavia l’allarme potrebbe tornare e la prospettata transumanza di medici ortopedici da Sora a Frosinone fa storcere il naso a chi lavora ad ortopedia a Sora che teme addirittura che il reparto venga chiuso.

“Stiamo lavorando bene – dicono dal SS Trinità – nonostante i 12 posti letto siano pochi l’utenza è soddisfatta. Bisogna sottolineare che il dottor Rea sta facendo un lavoro eccellente qui a Sora”. Eppure nonostante ciò “si parla ancora della nostra chiusura – continuano da ortopedia – a quanto pare l’azienda sanitaria vuol puntare sui reparti di ortopedia di Frosinone e Cassino. L’allerta ai medici ortopedici di Sora per coprire l’emergenza allo Spaziani è un segnale che si sta andando in questa direzione. Perché altrimenti siamo senza primario da quest’estate nonostante i risultati che il nostro reparto sta ottenendo in fatto di prestazioni e visite? L’ospedale di Sora è stato già penalizzato abbastanza. Sarebbe un errore chiudere un reparto che funziona come ortopedia”.

Da indiscrezioni l’azienda sanitaria locale potrebbe optare per far rimanere solo la sala gessi gestita dall’attuale personale infermieristico e supervisionata a turno dalla consulenza medica di un dottore dell’ospedale di Sora. Per poi potenziare le ortopedie di Cassino e Frosinone dove le cronache di questi giorni testimoniano l’insufficienza numerica del personale medico che deve fare i conti tra malattie, ferie e pensionamenti.

Il direttore responsabile di Sora24 – SACHA SIROLLI

Commenti

wpDiscuz
Menu