10 ottobre 2017 redazione@sora24.it
LETTO 17.289 VOLTE

SORA – Torna a vivere la grande area verde di San Domenico. Successo per l’iniziativa “Domenica al parco”

Resoconto e foto dell'evento.

Una bellissima giornata di sole ha fatto da cornice alla manifestazione “Domenica al Parco”. Tantissime le famiglie che si sono ritrovate al Parco fluviale “Famiglia La Posta” in occasione dell’evento, nato dalla sinergia tra il Comune di Sora, nelle persone del Sindaco Roberto De Donatis, dell’Assessore alle Politiche Culturali Sandro Gemmiti e della Consigliera Delegata alle Pari Opportunità Serena Petricca, e numerosissime associazioni del territorio.
La “Domenica al Parco” si è aperta, alle ore 10, con la pedalata “Aspettando la ciclabile” partita dal Ponte del Divino Amore. L’iniziativa, a cura dell’Associazione “Torafo insieme”, ha visto la partecipazione di oltre 80 ciclisti e di numerosi rappresentanti dell’Amministrazione Comunale.

Fin dalla mattina tante attività hanno animato di suoni e colori il parco fluviale. Bambini e ragazzi, guidati dalle operatrici del Laboratorio di riciclo creativo GreenLab, si sono trasformati in artisti per un giorno. Utilizzando colori e materiali completamente naturali, i partecipanti a questa originale estemporanea hanno allestito una galleria a cielo aperto all’interno del parco.

In molti hanno assistito, alle ore 11.30, al concerto bandistico dell’Orchestra di fiati del Circolo Culturale Musicale “Città di Balsorano”, diretta dal M° Davide Radicioli. A seguire si sono aperti gli stands gastronomici ed i presenti hanno potuto pranzare all’interno del parco nell’apposita area pic-nic.

Il Faro Onlus ha illustrato, presso il suo stand, la Caccia al Tesoro “Alla riscoperta del territorio” che si terrà il 15 ottobre 2017. Frequentatissimo anche l’angolo sport con il basket, a cura di A.S.D. Pallacanestro Sora, il calcetto e calcio tennis a cura di Olimpia Center ed il calo balilla a cura del Bar Momà.

Dalle 15 spazio alla musica ed alla prevenzione con la conduzione della giornalista Ilaria Paolisso. Sotto la brillante guida della Maestra Teresa Reale, si sono esibiti otto giovanissimi allievi dell’Accademia Come d’Incanto ed il Trio Icaro. A seguire, alle ore 16.30, il dibattito sul tema “La prevenzione come modello di vita” a cura dell’Associazione Iniziativa Donne. Hanno preso la parola la Consigliera delegata alle Pari Opportunità Serena Petricca, il Dott. Sandro Vicini, la Dott.ssa Graziella Tersigni, la Dott.ssa in psicologia Anna Elena Alviani, la Biologa Nutrizionista Dott.ssa Daniela Capobianco ed il Direttore del Centro Formazione Professionale Dott. Walter Giuseppe Boganelli Presenti con un proprio stand la Farmacia Marini di Sora e la Dottoressa Simona Pantanella dello Studio Ostetrico Spazio Donna. Curato da Meraviglie della Natura un ricco cestino di cibi sani.

“Domenica al Parco” ha sposato la lodevole iniziativa de “La Banca dei Capelli”. Grazie alla disponibilità della Professoressa Elisa Boccia e del salone “Las Ramblas” di Cristian Florio tantissime persone hanno donato una ciocca di capelli, contribuendo, così, alla creazione di parrucche per pazienti oncologici. Hanno partecipato alla giornata la CGIL Pensionati, il Centro di solidarietà “L’Alberone Onlus” ed il Gruppo AVIS. In mostra le opere di Alessandra De Michele e di Ortelio Villa.

Piena la soddisfazione del Sindaco Roberto De Donatis: “Il parco fluviale è tornato a vivere dopo anni di abbandono. La cosa più bella è che sia stato apprezzato e scoperto da tantissimi cittadini che non avevano mai avuto modo di frequentarlo. Ringrazio tutte le associazioni coinvolte, gli artisti, i professionisti ed i volontari che hanno lavorato da settimane per regalare alla città questa allegra domenica di ottobre. Un successo da riproporre, senza alcun dubbio, anche per il prossimo anno”.

Commenti

Ordina per:   più recenti | più vecchi | più votati

Grazie all’intervento di un’Associazione, oggi il cittadino sorano può tornare a godere di un dei parchi più belli della città di Sora, ripeto grazie ad un’Associazione perchè il Comune, inesistente, non ha avuto neanche la pronta attenzione nel restaurare il ponte, così come il ponte di San Rocco, progettato costruito mantenuto e abbandonato, ad oggi chiuso per mancate manutenzioni….. il mio Comune è differente, COSTRUISCE E NON MANTIENE!!!!

Finalmente ….e il ponte finisce di crollare….

Era ora

Mi unisco ai ringraziamenti…l’associazione ha fatto un lavoro lodevole!!!Fino a qualche giorno prima il parco era abbandonato a se stesso senza recinzioni ,panchine,cestini e con i tombini di scarico scoperti!!!Diamo a Cesare quel che è di Cesare !!!

Grazie associazione Tofaro..forse la giunta può restaurare il ponte per completare l’opera

All’ ingresso principale del parco dove cèra il ponte cè un casolare dove vanno a dormire barboni…..è pericolante cosa aspetta il comune a buttare giu’ quella struttura?

Stupendo grazie all’associazione Tofaro e non a chi dovrebbe occuparsene diciamolo

wpDiscuz
Menu