3 aprile 2016 redazione@sora24.it
LETTO 3.609 VOLTE

Tersigni “corteggia” Di Stefano: «Sora ha bisogno di gente che sia disposta a rimboccarsi le maniche e a lavorare fianco a fianco verso un nuovo sviluppo»

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato a firma del sindaco uscente Ernesto Tersigni.

«Sabato mattina i Comuni di Pescosolido, Broccostella, Fontechiari, Isola Liri, Posta Fibreno e Sora hanno firmato l’atto costitutivo del GAL “Liri, Lacerno, Fibreno”.

La ratifica da parte degli amministratori di un documento così importante sancisce una giornata storica, da ricordare e da prendere come modello di politica condivisa, fatta di dialogo e di aggregazione ed orientata ad un obiettivo comune: progettare insieme un futuro migliore.

E’ solo attraverso il confronto e lo scambio reciproco di idee che si può crescere, fare di più e meglio. Grazie al gruppo di azione locale è emerso in modo chiaro quanto sia importante fare squadra per la ripresa e lo sviluppo del territorio, ripartendo dalla valorizzazione delle nostre risorse.

Anche Sora ha sicuramente bisogno di un nucleo di cittadini volenterosi che abbiano idee e, soprattutto, abilità e desiderio di realizzarle. Fortunatamente questa esigenza di unità di intenti è condivisa anche da altri che si interessano di politica nella città, cito, ad esempio, Enzo Di Stefano che l’ha espressa recentemente in un’intervista.

Ben vengano, quindi, tutti i contributi di chi vuole valorizzare la nostra terra, saranno sicuramente utili per arricchire ulteriormente le linee programmatiche per i prossimi cinque anni di amministrazione. Sora ha bisogno di gente che sia disposta a rimboccarsi le maniche e a lavorare fianco a fianco verso un nuovo sviluppo.

Grazie all’esperienza del GAL, credo che si possa e si debba costituire un tavolo di confronto e di consultazione anche tra tutte le anime politiche di questa città affinché si trovi, in maniera seria e consapevole, un’unità di intenti.»

Commenti

wpDiscuz
Menu