14 maggio 2013 redazione@sora24.it
LETTO 199 VOLTE

Tre gravi incidenti in dieci giorni a Sora: cosa fare?

Negli ultimi giorni a Sora abbiamo assistito a diversi incidenti stradali, fortunatamente senza vittime, tre dei quali particolarmente gravi. Tuttavia se non verranno adottate adeguate contromisure, il rischio che prima o poi accada l’irreparabile è più che concreto. Certamente la sicurezza delle strade cittadine dipende anzitutto da noi automobilisti che vi transitiamo; è altrettanto vero, però, che le strade di Sora, specialmente quelle più trafficate, non sono poi così sicure.

Viale San Domenico, Via Romana Selva e Via Cellaro, tanto per citare gli esempi più “illustri”, non sono il massimo della sicurezza, anzi. Il fatto che ai bordi delle prime due strade di cui sopra siano stati realizzati alcuni tratti di marciapiedi solo 2 o 3 anni fa, è tutto dire. Sulla terza, poi, possiamo stendere anche dieci veli pietosi, perché saranno almeno altrettanti anni che segnaliamo la necessità di fare qualcosa.

Ad ogni modo, gli incidenti verificatisi a Sora negli ultimi giorni sono un campanello d’allarme da non sottovalutare. Dissuasori, autovelox, multe e pattuglie non risolvono il problema, perché non possono esserci vigili, carabinieri e poliziotti in ogni angolo della città a controllare i automobilisti, motociclisti, autotrasportatori, ecc., ma soprattutto perché le nostre strade restano pericolose, oltre che dissestate, sia nelle ore diurne che in quelle notturne. Al contrario, siamo convinti che andando piano le probabilità di scontro crollerebbero, ma questa è solo una nostra opinione.

Voi cosa proponete di fare?

Lorenzo Mascolo – Sora24

Commenti

wpDiscuz
Menu