8 giugno 2013 redazione@sora24.it
LETTO 786 VOLTE

Tribunale: la sede distaccata di Sora resta pienamente operativa

Resta pienamente operativa la Sezione Distaccata di Sora del Tribunale di Cassino. Lo ha stabilito ieri 6 giugno 2013 il Tar per il Lazio, Sezione di Latina, nel corso dell’udienza del ricorso proposto dal Comune di Sora contro il Ministero della Giustizia e contro il Tribunale di Cassino per l’annullamento, previa sospensiva, dei provvedimenti emessi dal Presidente del Tribunale di Cassino di anticipazione presso la sede centrale di alcune attività civili e penali della Sezione di Sora nonché del rigetto della richiesta di proroga proposta dal Sindaco Ernesto Tersigni al Presidente del Tribunale di Cassino.

Il TAR di Latina, a seguito della discussione svolta dall’Avv. Margherita Quadrini, ha accolto le motivazioni evidenziate per la sospensione dell’efficacia dei provvedimenti emessi dal Tribunale di Cassino. È stato, quindi, sostanzialmente confermato il precedente provvedimento monocratico del 3 maggio 2013, ribadendo che l’art. 48 quinquies dell’ordinamento giudiziario va interpretato in senso rigorosamente restrittivo: il potere organizzatorio del Presidente del Tribunale di Cassino non può essere impiegato per realizzare un più o meno generalizzato trasferimento di competenze dalla sezione giudiziaria di Sora a quella di Cassino.

Si dovranno attendere ora l’esito della Corte Costituzionale, che il 2 e 3 luglio 2013 discuterà la questione della legittimità costituzionale del D. Lgs. 155/12, e l’approvazione, da parte del Governo, della proroga annuale della geografia giudiziaria.

Commenti

wpDiscuz
Menu