23 dicembre 2015 redazione@sora24.it
LETTO 46.039 VOLTE

Un fiume di lacrime ha spento il Natale di Sora, Davide non c’è più

Tante ambulanze a sirene spiegate ed a tutta velocità. L’intera città, dal centro alle periferie, le ha sentite passare nella tarda serata di ieri lungo via Marsicana, Lungoliri e viale San Domenico, la lunga arteria regia che taglia in due Sora. Erano dirette in via delle Industrie. Non ci è voluto molto per capire che era successo qualcosa di grave, perché quel drammatico frastuono, capace di far accelerare all’impazzata il battito del cuore, i Sorani lo avevano già sentito otto anni fa, in quella maledetta domenica sera di marzo che portò via con sé Carlo e Pietro, 19 e 17 anni, dopo un terribile incidente sulla Romana Selva.

Ieri come allora, un’automobile con quattro giovani a bordo, stavolta un ragazzo e tre ragazze, si è schiantata tragicamente. L’impatto si è verificato in via delle Industrie, zona di stabilimenti al confine tra Sora ed Isola del Liri. Per uno degli occupanti dell’auto, il 20enne Davide Gemellini di Sora, non c’è stato nulla da fare. Estratto dalla Fiat Grande Punto Rossa sulla quale viaggiava dai Vigili del Fuoco di Sora, è stato trasportato all’ospedale SS. Trinità dai sanitari del 118, ma le sue condizioni disperate hanno reso purtroppo inutile qualsiasi tentativo di salvargli la vita da parte dei medici. Due delle ragazze che erano in macchina con la vittima avrebbero riportato ferite non gravi, la terza sarebbe stata trasferita in una struttura ospedaliera della Capitale.

La dinamica dell’incidente è al vaglio dei Carabinieri di Sora, intervenuti sul posto insieme ad una volante della Polizia Stradale e ad una del Commissariato. L’auto sulla quale viaggiavano i ragazzi si è schiantata violentemente contro un muretto di cemento. Per Davide, che era al volante del veicolo, non c’è stato scampo.

Stamane Sora si è svegliata ancora stordita per l’accaduto. In strada, nei locali, ovunque non c’è più il buon umore che di solito caratterizza i giorni che precedono il Natale. Un fiume di lacrime ha spento il Natale di Sora, Davide non c’è più. Non può esserci, del resto, voglia di festeggiare quando si è consapevoli dell’immensa tristezza che si è impossessata della famiglia di un ragazzo di 20 anni, una famiglia che trascorrerà il Natale più doloroso di sempre.

Commenti

wpDiscuz
Menu