mercoledì 11 gennaio 2017 redazione@sora24.it

Una sandonatese alla guida della Divisione Polizia Anticrimine della Questura

Da ieri, cambio al vertice della Divisione Polizia Anticrimine della Questura. Il dott. Stefano Cipriani, arrivato in Questura nel dicembre 2015, ha fatto ritorno nella Capitale per un nuovo incarico presso l’Ispettorato Viminale. A prendere il suo posto il Primo Dirigente Dr.ssa Agnese Cedrone, 50 anni, originaria di San Donato Val di Comino. Entrata giovanissima nell’Amministrazione di P.S., ha frequentato il Primo Corso Quadriennale per vice Commissari della Polizia di Stato presso l’omonima Scuola.

Laureata in Legge presso l’Università “La Sapienza” di Roma, ha svolto servizio i primi due anni a Cremona, per essere successivamente assegnata alla Questura di Roma, ove ha svolto servizio per 25 anni rivestendo incarichi di responsabilità presso le Divisioni Centrali della Questura, quali l’Ufficio di Gabinetto, la Divisione Amministrativa e l’Ufficio del Personale, ma soprattutto di vice Dirigenza e Dirigenza di numerosi Commissariati della Capitale, quali “ Casilino”, “San Basilio”, “Garbatella”, “Esposizione” ed in ultimo “Esquilino” , acquisendo una consolidata conoscenza delle complesse e diversificate dinamiche del territorio della Capitale.

La dr.ssa Cedrone coordinerà le importanti attività connesse alle misure di prevenzione personali e patrimoniali, nei confronti di soggetti considerati socialmente pericolosi, all’irrogazione dei provvedimenti di divieto di accesso ai luoghi ove si svolgono le manifestazioni sportive (Daspo), nonché agli ammonimenti del Questore nei casi di atti persecutori.

Sarà a capo, inoltre, della “cabina di regia” della Questura che svolge un ruolo strategico nell’analisi preventiva dei fenomeni criminosi, nell’individuazione degli obiettivi da perseguire nel sistema integrato di sicurezza e nell’orientamento della pianificazione dei servizi da predisporre, anche con il prezioso contributo dei Reparti Prevenzione Crimine. Particolare attenzione sarà rivolta dal nuovo Dirigente anche alle problematiche riguardanti minori in difficoltà e, per tale delicato compito, si avvarrà del personale specializzato che opera nell’Ufficio Minori, in seno alla Divisione Anticrimine.

Coordinerà altresì il Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica che riveste un ruolo essenziale nella ricerca di tracce sui luoghi ove vengono commessi reati e nelle attività di videoripresa in occasione dei servizi di ordine pubblico che interessano il territorio provinciale.

Commenti

wpDiscuz
ultime notizie
Menu