venerdì 1 dicembre 2017

«1.000 famiglie cacciate dal mondo del lavoro in 30 giorni». Dura nota di Giuseppe Di Pede

Il Responsabile Lavoro di Rifondazione Comunista commenta la chiusura della Ideal Standard.

«A quasi un mese dalla mancata stabilizzazione di 500 giovani alla FCA di Cassino, un’altra mazzata al nostro territorio: Ideal Standard!!! Ci sembra veramente assurdo, 1000 famiglie in poco più di trenta giorni sono state cacciate dal mondo del lavoro, con l’indifferenza delle loro aziende e dei loro manager, che a fine anno si spartiranno sicuramente lauti e succulenti bonus, come quello che intascherà il dott. Marchionne che sarà pari a 42 Milioni di euro!!!

IL PRC-SE della federazione di Frosinone è fortemente indignato, basta con questo spargimento di sangue, i più deboli in questa nostra terra sono messi a dura prova, e nulla si ode dai grandi governanti eletti nella nostra provincia.
Noi ci siamo attivati subito con l’Europarlamentare Eleonora Forenza, che è l’unica istituzione di riferimento del nostro partito, al fine di affrontare l’annoso problema di Ideal Standard e dell’emergenza occupazionale della nostra provincia.

Alle organizzazioni Sindacali e alle RSU di stabilimento va il nostro massimo appoggio a tutte le iniziative che metteranno in campo, ai Lavoratori e alle loro famiglie la nostra più profonda solidarietà, e pertanto cercheremo di stare al Loro fianco provando a mettere in campo ogni cosa al fine di trovare la migliore soluzione.

Domattina saremo presenti con una delegazione presso i cancelli dell’ Ideal Standard, aderiamo con convinzione allo sciopero indetto dalle organizzazioni sindacali, sperando che SUBITO si apra un confronto tra il governo l’azienda e i sindacati, al fine di trovare soluzioni atte a far ripartire la produzione nello stabilimento di Roccasecca.

Ci risulta che le commesse da produrre non mancano di certo, sappiamo che i Lavoratori hanno già pagato con riduzioni salariali messe a disposizione per l’efficienza aziendale, quindi adesso l’azienda e il governo dimostrino di essere in grado di fare la propria parte, e di non dare altri tormenti al nostro già martoriato territorio!!!
Rifondazione Comunista fa appello al POPOLO della provincia di Frosinone, al fine di alzare la testa contro questa carneficina che deve assolutamente vedere fine!!!». È quanto dichiara il Responsabile Lavoro PRC-SE Federazione di Frosinone, Giuseppe di Pede.

Commenti

Ordina per:   più recenti | più vecchi | più votati
giancarlo soccodato

Mi auguro che la tua voce non rimanga isolata. Si faccia davvero qualsiasi cosa per quelle famiglie, come tutte le altre, che potrebbero perdere il posto di lavoro con tutte le conseguenze che ne derivano.

wpDiscuz
Menu