2 giugno, c’è poco da festeggiare, pure Alemanno diserta la parata…(di Sacha Sirolli)

Il più cordiale augurio a tutti gli italiani in questo giorno anniversario della nascita della Repubblica, che è la nostra casa comune”. Così il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nel videomessaggio in occasione delle celebrazioni dell’anniversario della Repubblica. “Celebriamo oggi il 2 giugno – ha continuato il Capo dello Stato – per esprimere lo spirito di solidarietà e unità nazionale che ci guida e che costituisce la miglior garanzia in tempi così difficili e anche dolorosi. Sì, sentiamo profondamente il dolore di chi nel terremoto dei giorni scorsi, in Emilia e altrove, ha perduto i propri cari, di chi ha perduto la propria casa, sentiamo l’angoscia di chi ha visto travolte vite operaie e certezze di lavoro nel crollo dei capannoni. L’impegno dello Stato e la solidarietà nazionale non mancheranno per assistere le popolazioni che soffrono e per far partire la ricostruzione. Ce la faremo, e lo dico con fiducia innanzitutto a voi – gente emiliana – conoscendo la vostra tempra”.

Grazie presidente ma quest’anno la festa non si doveva fare o si doveva fare in maniera più sobria. Il Papa ha speso svariati milioni di euro per andare a Milano alla Scala e darci il suo messaggio di solidarietà: noi dobbiamo dare una “generosa solidarietà” e lui che cosa ha dato? parole.. ha sottolineato in un post la nostra lettrice, Luigina Tomassi. Ratzinger avrebbe fatto bene ad andare in Emilia in mezzo alla gente che soffre e devolvere i soldi spesi a Milano ai terremotati. Allora sì.

Stesso discorso per lo Stato e Napolitano: invece del solito messaggio e della solita parata militare per la festa della Repubblica (che costa milioni d’euro), il capo dello Stato il suo intervento poteva farlo a Modena e non a Roma e i soldi della parata girarli ai terremotati impiegando i militari in Emilia. E invece no. Monti mi aumenta l’accisa sui carburanti, banche e altri enti in tv alla radio mi chiedono un contributo di 2 euro o giù di lì per i terremotati dell’Emilia…Così lo statista lo può fare chiunque, non serve una laurea in economia e il master alla Bocconi per aumentare il prezzo della benzina e col surplus pagarci i costi del terremoto…Insomma lo Stato mette le mani in tasca al popolo mentre la casta non rinuncia al suo fastoso cerimoniale. Bene han fatto i pompieri che hanno mandato a Roma una rappresentanza “ridotta”. I vigili del fuoco oggi sono al lavoro in Emilia, in mezzo alle macerie in aiuto alla popolazione che soffre. La festa e la gran parata in pompa magna l’hanno lasciata agli altri. Io sto con i vigili del fuoco, con le critiche condivisibili dell’Idv e con il sindaco di Roma Gianni Alemanno che oggi non ha preso parte alla festa.

Il direttore responsabile di Sora24-SACHA SIROLLI

 

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@sora24.it o telefonare al Numero Verde 800-090501.
SPONSOR

Tra i 27 premiati anche Guglielmo Mollicone, il caro papà di Serena. Appuntamento alle 18 nella Sala Conferenze della XV Comunità Montana "Valle del Liri".

SPONSOR

Tutti i numeri di un anno magnifico nell'intervista all'amministratore unico, dott. Ennio Mancini, ed al Direttore, Orlando Pizzuti.

SPONSOR

Il 2019 è stato l'anno delle conferme e degli obiettivi raggiunti per l'azienda che si occupa di assistenza familiare.

SPONSOR

Promozione valida fino al 13 Dicembre 2019.

I più letti di oggi:
20.811
Colpo di pistola alla testa: terrore nella notte a Frosinone
1
CRONACA

Colpo di pistola alla testa: terrore nella notte a Frosinone

Nella tarda serata di ieri, a Frosinone, presso l’area di sosta del bar "Caterina", in via Tommaso Albinoni, due ...

6.853
Ci ha lasciato Giulio Lucarelli
2
NECROLOGI

Ci ha lasciato Giulio Lucarelli

Il giorno 5 Dicembre 2019 e venuto a mancare Giulio Lucarelli. I funerali si sono svolti a S. Maria Porta Coeli. Alla ...

1.764
“L’ODIO NON HA FUTURO”: anche Sora in Piazza Duomo a Milano. Le foto
3
POLITICA

“L’ODIO NON HA FUTURO”: anche Sora in Piazza Duomo a Milano. Le foto

Si è svolto oggi pomeriggio nel centro di Milano l’evento “L’odio non ha futuro”. L’iniziativa, promossa dal municipio ...

1.533
SORA - Natale 2019… Magica atmosfera, il programma dei prossimi appuntamenti
4
EVENTI

SORA - "Natale 2019… Magica atmosfera", il programma dei prossimi appuntamenti

Prosegue con successo la programmazione del “Natale 2019…Magica atmosfera”. Questi i prossimi appuntamenti: 12 DICEMBRE - ore - Biblioteca comunale LABORATORI ...

1.015
NAPOLI - Grande successo per Antonio Notari. Apertura mostra prolungata
5
CRONACA

NAPOLI - Grande successo per Antonio Notari. Apertura mostra prolungata

Dopo la notevole affluenza di pubblico ottenuta alla personale di Antonio Notari presso il Centro Studi Pietro Golia di Napoli, ...

I più letti della settimana:
66.528
Furti: 40 Carabinieri e 20 pattuglie in strada, persone sospette braccate e controlli senza sosta
1
CRONACA

Furti: 40 Carabinieri e 20 pattuglie in strada, persone sospette braccate e controlli senza sosta

Proseguono senza interruzione i servizi preventivi programmati e coordinati dal Comando Provinciale Carabinieri di Frosinone in tutta la sfera giurisdizionale ...

18.865
SORA - «Ecco il mio modo di parlarti d'amore...»
2
CRONACA

SORA - «Ecco il mio modo di parlarti d'amore...»

«Ecco il mio modo di parlarti d' amami ora come tanto non lo dirò, è un segreto tra di ma vorrei ...

18.172
SORA - Un etto di fumo in casa e diverse dosi di cocaina indosso: arrestato 31enne
3
CRONACA

SORA - Un etto di fumo in casa e diverse dosi di cocaina indosso: arrestato 31enne

Il personale del Commissariato di di Sora, nel pomeriggio di ieri, ha proceduto ad arrestare un giovane, originario di Isola ...

11.228
Ivan, un mare di lacrime
4
CRONACA

Ivan, un mare di lacrime

Immacolata di lacrime quest'anno a Morolo. La morte di Ivan De Santis, 27enne del luogo deceduto venerdì dopo un drammatico ...

10.150
Ci ha lasciato Angelo Gennarelli (Maradona)
5
NECROLOGI

Ci ha lasciato Angelo Gennarelli ("Maradona")

Oggi ci ha lasciato Angelo Gennarelli, un uomo buono d'animo, generoso, allegro, sempre pronto alla battuta. Lo ricorderemo in vespetta, ...