L’atroce martirio di San Ciro, il cui culto è radicato anche a Sora

I peggiori supplizi dell'epoca, appena dieci anni prima dell'Editto di Milano.

Il 31 Gennaio 303, nel nord dell’Egitto, fu ucciso Ciro d’Alessandria. Nativo proprio della città egiziana, Ciro fu valente e generoso medico: somministrava gratuitamente cure ai poveri ed agli indigenti. Il suo martirio fu atroce e caratterizzato dai peggiori supplizi dell’epoca. Il suo culto si diffuse inizialmente nella zona del martirio e poi in molte città italiane, compresa Sora. L’uccisione di Ciro avvenne al culmine dell’ultima grande persecuzione ai danni dei cristiani, sotto il regno dell’imperatore Diocleziano. Dieci anni dopo la sua morte, difatti, Costantino e Licinio sottoscrissero il celebre Editto di Milano.

Clicca qui per seguirci su Google News o clicca qui per seguirci su Telegram e ricevere sul tuo smartphone una notifica per ogni nuova notizia. Clicca qui sotto sul bottone "Mi piace" per seguirci su Facebook:
CORONAVIRUS

Coronavirus, la situazione a Sora: per il terzo giorno consecutivo zero nuovi contagi

Le comunicazioni del Sindaco alla cittadinanza.

CORONAVIRUS

Coronavirus: 14 nuovi positivi oggi in provincia di Frosinone

Tutti i dati aggiornati forniti dalla Regione Lazio.

NECROLOGI

Ci ha lasciato Gabriele Di Ruscio

Si è spento presso l'Ospedale di Sora.

CORONAVIRUS

Coronavirus: 117 nuovi casi oggi nel Lazio. Tutti i dati aggiornati

A Frosinone si regista il primo caso di ictus con COVID trattato, mentre Roma città continua il rallentamento con 31 casi.

CORONAVIRUS

Coronavirus: oggi 552 deceduti e 2.099 guariti. Tutti i dati nazionali aggiornati

I casi positivi dall'inizio dell'epidemia sono saliti a 139.422, cioè 3.836 in più rispetto a ieri 135.586.

CORONAVIRUS

Coronavirus: nel Lazio 3.448 attuali positivi. Tutti i dati aggiornati

244 sono i pazienti deceduti e 574 le persone guarite.

CORONAVIRUS

ROMA - Sempre meno ricoverati allo Spallanzani. Il bollettino di oggi

Si stabilizza l’inversione del rapporto ricoverati Covid19 positivi/ Pazienti dimessi, ancora oggi più numerosi.

EVENTI

SORA - Settimana Santa: il programma delle celebrazioni

Tutte le variazioni rese necessarie dall'emergenza Coronavirus.