4 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 4.742 VOLTE

Massimo Celli, pensionato di 53enne di Carnello, trovato in casa morto ed in stato di decomposizione

Ieri sera raccapricciante scoperta nella frazione di Carnello: Massimo Celli, pensionato di 53 anni, è stato trovato cadavere ed in evidente stato di decomposizione dai Vigili del Fuoco, che sono entrati nell’abitazione dopo essere stati allertati dai familiari della vittima. E’ mistero sulle cause del decesso, il fratello dell’uomo, Gianni Celli Catarinelli, segretario della sezione di Sora del Partito Democratico ed ex consigliere comunale dell’amministrazione Casinelli era da giorni che non riusciva ad avere sue notizie.

Come riportato oggi da Luciano Nicolò sul quotidiano La Provincia: “A Carnello, a poche decine di metri dall’incrocio per Sora e Arpino, è arrivato anche il dottor Osvaldo Rea, medico della Asl. «Ci siamo visti il 23 agosto scorso – spiega visibilmente commosso il fratello Gianni – ed avevamo un appuntamento per domani (oggi, ndr) ma non siamo riusciti a metterci in contatto. Temendo qualcosa di grave abbiamo avvisato i Vigili del Fuoco». Poi afferma: «Non soffriva di particolari malattie, vicino alla testa c’era sangue, forse cadendo ha urtato qualcosa». Non va oltre, insieme al medico, ai pompieri, al 118 ed ai militari dell’Arma sale al primo piano dell’edificio. Probabilmente Massimo Celli, molti anni passati in convento, si è ferito cadendo a terra dopo essere stato colto da un malore. Avrebbe urtato violentemente la testa contro uno spigolo. Sarà comunque il medico legale a stabilire la causa del decesso che ha provocato la morte del 53enne, un uomo riservato ed apprezzato per le sue doti umane come più di qualcuno delle decine di curiosi che stazionavano sotto l’abitazione di Carnello ha detto più volte ieri sera”.

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu