75 anni fa l’eccidio delle Fosse Ardeatine: tra le 335 vittime anche due sorani

La storia di Domenico, calzolaio, e Raffaele, figlio di commercianti ebrei, duramente provato dalla tragedia del 1915. Entrambi vennero trucidati nella tremenda strage del 24 Marzo 1944.

Il 24 Marzo 1944 l’Italia ricorda l’eccidio delle Fosse Ardeatine, efferata esecuzione di massa nella quale vennero uccisi 335 civili e militari italiani. Le vittime vennero trucidate dalle truppe di occupazione tedesche come rappresaglia per l’attentato partigiano di via Rasella, compiuto il giorno prima da membri dei GAP romani, nel quale vennro uccisi 33 soldati del reggimento “Bozen”, appartenente alla Ordnungspolizei (polizia d’ordinanza”) dell’esercito tedesco. L’eccidio venne compiuto con colpi di pistola alla nuca. Tra le vittime, anche due sorani, Domenico Iaforte (a sinistra nella foto di copertina, tratta dal sito www.mausoleofosseardeatine.it) e Raffaele Milano. Di seguito, alcuni cenni sulla loro vita.

DOMENICO IAFORTE – Nato a Sora il 15-01-1893 da Francesco Antonio e da Di Pede Restituta, in Vicolo Nola (nei pressi di via Cittadella) in uno di quei palazzi abbattuti per far posto all’Orto Baronio. Aveva un fratello più grande di lui, impiegato a Roma in un Ministero. I compagni di scuola lo ricordano come un bambino dall’aspetto gracile (solo l’aspetto) e dai grandissimi occhi neri, che la madre veniva a prendere e accompagnare a scuola. Il padre era calzolaio e la madre aiutava andando a servizio. «Menecuccio» iniziò lo stesso mestiere del padre, ma intorno al 1912 volle andare a Roma per imparare i segreti dei grandi artigiani. Molti artigiani di Sora andavano a Roma per perfezionarsi nel mestiere: Domenico inoltre aveva la famiglia del fratello come base e a Roma si trovava bene. Veniva a Sora durante l’estate con la cognata e il nipotino, incontrava i vecchi amici con i quali ricordava le battaglie elettorali di Lollini e Simoncelli a cui cui comizi i giovani sorani partecipavano e che restano ancora vividi nella memoria degli anziani. Domenico fu arrestato il 15 Marzo 1944 in via della Stelletta a Roma.

RAFFAELE MILANO – Nato a Sora il 16-01-1896, secondo di sei figli, di cui una morta in tenera età, di una agiata famiglia ebrea che aveva un grande negozio di stoffe in piazza Santa Restituta. Il padre Giuseppe, ufficiale di complemento, mori nel 1905, a 36 anni, di polmonite. Il terremoto del ’15 decimò la famiglia: infatti si salvarono Bice, Settimio e Raffaele che si trovavano a Roma; gli altri perirono sotto le macerie: la madre, Giuditta Scazzocchio; due figli: Oscar ed Egle, e la donna di servizio. La casa ed il negozio infatti furono abbattuti, oltre che dal sisma, dalle macerie di un edificio più alto che sorgeva a fianco e che vi rovinò sopra. I superstiti si trasferirono a Roma. Raffaele sposò Margherita Bondi ed ebbe due figli. Durante la seconda guerra mondiale, quando anche in Italia vi furono persecuzioni antiebraiche, i Milano, come tutti gli ebrei, dovettero nascondersi. il 25 Febbraio 1944 Raffaele fu tradito per 5.000 lire da una donna italiana, che lo consegnò ai tedeschi.

Clicca qui per seguirci su Google News o clicca qui per seguirci su Telegram e ricevere sul tuo smartphone una notifica per ogni nuova notizia. Clicca qui sotto sul bottone "Mi piace" per seguirci su Facebook:
I più letti di oggi:
7.385
È venuta a mancare Stefania Guglietti
1
NECROLOGI

È venuta a mancare Stefania Guglietti

Si è spenta venerdì scorso a Roma, aveva 51 anni.

2.856
È venuta a mancare Teresa Gabriele
2
NECROLOGI

È venuta a mancare Teresa Gabriele

Si è spenta in ospedale a Sora.

2.751
FROSINONE - Bimba di 10 mesi salvata in extremis al centro commerciale
3
PROVINCIA

FROSINONE - Bimba di 10 mesi salvata in extremis al centro commerciale

Urla dei familiari che chiedevano aiuto, attimi di terrore, un rigurgito aveva ostruito le vie respiratorie della piccola. Il racconto di un intervento a dir poco provvidenziale, ancora una volta si comprende l'importanza della disostruzione pediatrica.

1.883
Ritrovato l'anziano scomparso da 24 ore
4
CRONACA

Ritrovato l'anziano scomparso da 24 ore

La grande paura per tutti i familiari è diventata una gioia altrettanto grande.

1.575
SORA - Partono i nuovi corsi di lingua cinese
5
CRONACA

SORA - Partono i nuovi corsi di lingua cinese

Un'opportunità per imparare una lingua sempre più importante nel mondo. L'iniziativa è dell'IIS Nicolucci Reggio in collaborazione con "Progetto Han".

I più letti della settimana:
29.911
Incidente mortale nel pomeriggio, muore 39enne
1
PROVINCIA

Incidente mortale nel pomeriggio, muore 39enne

Il tragico impatto verso le 17 di oggi. Nulla da fare per la vittima.

24.325
Omicidio Serena Mollicone: ultimo decisivo atto
2
Omicidio Mollicone

Omicidio Serena Mollicone: ultimo decisivo atto

Nell'udienza preliminare del 15 Gennaio il Gup deciderà se rinviare a giudizio i Mottola, il maresciallo Quatrale e l'appuntato Suprano. In aula non ci sarà "papà coraggio" Guglielmo, ricoverato da due mesi a Frosinone per un infarto.

14.679
È venuta a mancare la Prof.ssa Teresa Tatangelo
3
NECROLOGI

È venuta a mancare la Prof.ssa Teresa Tatangelo

Si è spenta ieri a Roma.

11.921
Ci ha lasciato Mario Pasquarelli
4
NECROLOGI

Ci ha lasciato Mario Pasquarelli

Si è spento stamane all'alba in ospedale a Sora.

11.074
Omicidio Serena Mollicone: si torna in aula il 7 Febbraio
5
CRONACA

Omicidio Serena Mollicone: si torna in aula il 7 Febbraio

Carabinieri, familiari di Serena e Santino Tuzi ammessi come parti civili. Ora via a una dettagliata analisi di tutti i documenti, prima della decisione sul rinvio a giudizio.

Video più visti:
POLITICA

SORA - Passi carrabili: il Sindaco riferisce alla cittadinanza

Roberto De Donatis: «Non si tratta di accertamenti che definiscono la situazione in modo tassativo. Le valutazioni saranno effettuate caso per caso».

POLITICA

SORA - Chiusura viale San Domenico, il Sindaco: «Lavori necessari, ci scusiamo per il disagio»

Le dichiarazioni di Roberto De Donatis sulla chiusura del tratto di viale San Domenico compreso tra Marco Polo e la Basilica.

POLITICA

Ecco come sarà il 2020 di Sora. Intervista di fine anno al Sindaco, Roberto De Donatis

Scuola Renzo Piano, ripresa dei lavori nell'ex Tomassi dopo 15 anni, illuminazione pubblica, strade, marciapiedi, ponti lamellari, pista ciclabile e nuova scuola a S. Rosalia: il Sindaco illustra le novità dell'anno che sta per iniziare.

PROVINCIA

«Vivi con pazienza, sii forte e credi in te stesso»: l'insegnamento di Ilaria

Centinaia di persone e grande commozione ai funerali della sfortunata ragazza 24enne vittima di un drammatico incidente stradale la sera della vigilia di Natale.

POLITICA

SORA - La Farmacia Comunale diventa dal 51% al 100% di proprietà del Comune

Stop alla partnership con il privato e via al modello gestionale "in house".