1’ di lettura

9 Marzo 1568: nasce San Luigi Gonzaga. Il suo culto a Sora e la chiesetta all’Agnone

Le spoglie del Santo sono custodite nella chiesa "Sant'Ignazio di Loyola" (vicino via del Corso), la reliquia del cuore è invece conservata nella chiesa "San Luigi Gonzaga" ai Parioli.

nacque a Castiglione delle Stiviere il 9 marzo 1568, discendente della celebre famiglia che governò a Mantova per circa quattrocento anni. La sua vita religiosa fu breve ma intensa: gesuita dall’età di 17 anni, si dedicò all’assistenza dei più bisognosi senza mai risparmiarsi. Morì a Roma a soli 23 anni il 21 giugno 1591, in un periodo nel quale l’Urbe era afflitta da diverse malattie infettie che mietevano vittime in continuazione. Le sue spoglie sono custodite a Campo Marzio, nella chiesa di Sant’Ignazio di Loyola (fondatore della Compagnia di Gesù), a due passi da via del Corso. La reliquia del cuore, invece, è conservata nella chiesa San Luigi Gonzaga ai Parioli, poco distante da Villa Ada.

La chiesetta San Luigi Gonzaga all’Agnone

«A Sora la chiesetta di S. Luigi Gonzaga dell’Agnone è stata costruita nel 1938 ad opera di Luigi Mattacchione il quale partendo per la prima guerra mondiale fece voto alla Madonna della Figura che se fosse tornato vivo avrebbe costruito una cappella a lei dedicata. Al ritorno volendo tenere fede al voto costruì il tempio ma la curia non gli diede il permesso di intitolarlo alla Madonna della Figura poiché vi era la regola che non potevano esserci due chiese con lo stesso titolo. Allora Luigi la dedicò al santo di cui portava il nome dedicando un altare laterale alla Madonna.

Il culto a San Luigi Gonzaga a Sora

Il culto a S. Luigi a Sora è comunque legato alla presenza dei Gesuiti nella chiesa di S. Spirito dove infatti è conservato (purtroppo non chiesa ma in sacrestia) un suo antico dipinto. La festa a questo santo si svolgeva nella chiesa della Madonna delle Grazie, dove si conserva ancora oggi una sua statua. Un documento del 1862 afferma infatti come in questo anno la tradizionale festa al Santo si svolse nella chiesa di S. Restituta poiché il Santuario era al momento inagibile. Una statua di S. Luigi Gonzaga era presente in passato anche all’interno della Cappella dell’Immacolata Concezione del Seminario vescovile come protettore dei seminaristi».

Fonte: Meglio L., Rea R. (2012) Il culto della Madonna e dei Santi nella città di Sora, tip. Pasquarelli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Notizie del giorno