3 gennaio 2016 redazione@sora24.it
LETTO 2.070 VOLTE

A Sora in scena la solidarietà. L’essenziale è invisibile agli occhi

Primi giorni dell’anno ed un sole indeciso ad uscire hanno fatto da scenario al primo evento sostenuto a Sora dall’Associazione Culturale Iniziativa Donne che coglie l’occasione per augurare ai concittadini i migliori auguri per un sereno 2016 appena arrivato. Le socie dell’Associazione hanno trascorso una mattinata tra le Pigotte dell’ UNICEF esposte dal Presidente del Comitato della Provincia di Frosinone Antonio Gargaruti all’interno delle casette collocate dal Comune di Sora per le festività natalizie in Piazza Santa Restituta.

Tante famiglie hanno scelto la Pigotta , la famosa bambola di pezza, da portare a casa: un’azione benefica molto cara alla Professoressa Gilberta Palleschi che ricopriva ruoli regionali importanti all’interno dell’UNICEF. L’assenza dell’insegnate sorana non ha frenato la corsa alla solidarietà della sua tenace famiglia che in una domenica di festa è scesa in Piazza per offrire il dono più bello: continuare la missione di Gilberta.

“L’essenziale è invisibile agli occhi” perché dietro ad ogni donazione, ad ogni Pigotta, ad ogni sorriso si è celata la forza della vita, il crederci ancora in una società migliore fatta di aiuti e condivisione. Grazie a quanti hanno avuto la sensibilità di rafforzare la catena della solidarietà che molte volte, come in questo appuntamento, ha avuto valenze trasversali ma tese ad un unico obiettivo: aiutare.

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu