A Sora la raccolta differenziata non va (di Sacha Sirolli)

Le condizioni igieniche di Sora da tempo destano preoccupazione. La città, specie nelle periferie, è in uno stato di perenne degrado, troppo spesso ricoperta da una coltre di spazzatura. Inoltre abbondano le discariche abusive, frangente che ha indotto l’amministrazione comunale pidiellina del sindaco Ernesto Tersigni a promuovere la scorsa estate una campagna di sensibilizzazione tra i cittadini con multe e cartelli antidiscarica.  Non convince poi il sistema di raccolta differenziata, definito da molti cittadini “una falsa differenziata”, che è stato adottato circa tre anni fa dal Comune ai tempi dell’amministrazione di centrosinistra del sindaco Cesidio Casinelli, unito al discutibile operato della ditta municipalizzata Ambiente S.p.a addetta allo smaltimento dei rifiuti e alla raccolta differenziata che si fa solo nel centro cittadino. Non a caso proprio in questa zona, dai Passionisti al Lungoliri Simoncelli “i residenti preferiscono buttare normali sacchi dell’immondizia nei cassonetti dei quartieri limitrofi piuttosto che fare la differenziata”, denuncia l’ex assessore della giunta Casinelli Cesare Gabriele (Pd). Quest’ultimo si chiede dell’inspiegabile latitanza delle istituzioni comunali nel far rispettare le regole del conferimento e della raccolta che hanno trasformato Sora in una discarica a cielo aperto. E soprattutto “del perché – aggiunge Gabriele – il Comune di Sora non ha ancora aumentato il numero di quartieri dove fare raccolta differenziata; sollecito una soluzione ad un problema che non è più procrastinabile”.

L’attuale assessore all’ambiente Maria Paola D’Orazio (Pdl) dichiara però “che la raccolta differenziata sarà potenziata a breve. Il 20 ottobre si effettuerà un incontro tecnico per definire i particolari del progetto che stiamo curando per allargare la differenziata a nuove zone di Sora”. Non solo. L’amministrazione Tersigni pensa anche ad un nuovo impianto di compostaggio da costruire a Sora. “Ancora non abbiamo individuato il sito – conclude l’assessore al bilancio Agostino Di Pucchio – ma  questo progetto permetterà a Sora di diventare indipendente sullo smaltimento rifiuti con un notevole risparmio visto che attualmente ci appoggiamo a Colfelice”.

Sacha Sirollli – Sora24

SPONSOR

Vi aspettiamo presso la sede del Gruppo Jolly Automobili, S.S. dei Monti Lepini km 6,600, a pochi metri dal casello autostradale di Frosinone.