Al sorano Alessandro Tiberia le redini del settore giovanile della Biosì Indexa Sora

Mancano ormai solo alcuni giorni all’inizio dei rispettivi campionati per i giovani pallavolisti targati Argos Volley dei coach Pica e Giacchetti, con la preparazione dunque agli sgoccioli. Per far si che tutto vada per il meglio, però, c’è bisogno di qualcuno che lavori dietro le quinte, occupandosi di ogni singolo dettaglio con esperienza e qualità, di qualcuno che si dia da fare affinché i propri atleti vivano la stagione agonistica con entusiasmo e positività. E’ proprio a questo proposito che l’Argos Volley ha deciso di affidare le redini del proprio vivaio ad Alessandro Tiberia (a dx nella foto, veterano del ruolo che sa bene come dispiegarsi tra le esigenze degli sportivi e le aspettative societarie.

Alessandro non è di certo un volto nuovo nella pallavolo sorana. Già dal 2008 infatti, ritaglia un suo piccolo spazio nelle fila del club volsco come collaboratore. Nel 2011 poi, giunge la proposta del presidente Enrico Vicini di ricoprire il ruolo di dirigente del vivaio bianconero. In quegli anni, tanto lui quanto i suoi atleti, riuscirono a togliersi non poche soddisfazioni, dalla Junior League alla vittoria di campionati di categoria provinciale e regionale, fino ad arrivare al primato di Serie D con la squadra che si presentava ai nastri di partenza come la più giovane di tutta la competizione.

Passati ormai tre anni tra piccole e grandi soddisfazioni, nel 2014 gli viene offerto di entrare a far parte della prima squadra come Team Manager al fianco dei due coach Fabio Soli e Maurizio Colucci, già coadiuvato nel settore giovanile, e del General Manager Adi Lami, con i quali vivrà due stagioni intense e cariche di emozioni, ma soprattutto la soddisfazione della promozione in SuperLega.

Per questa nuova stagione ormai alle porte però, Alessandro ha deciso di lasciare l’A1 targata BioSì Indexa Sora e sposare nuovamente il settore giovanile, con un disegno che guarda non solo all’aspetto sportivo ma anche al sociale, perché l’Argos Volley non si ripropone solo di crescere dei campioni sportivamente parlando, ma anche uomini e donne con dei sani principi e valori.

“Il mio è un eterno legame affettivo nei confronti del settore giovanile – ha dichiarato Alessandro Tiberia -. E’ stato il mio punto d’approdo in società e mi ha permesso di togliermi più di qualche soddisfazione. Accanto a me, nella mia prima esperienza, c’erano coach Ezio Porro e coach Vittorio Giacchetti con il quale ho la fortuna di collaborare anche in questa stagione e con il quale già so condivideremo ancora tante gradite situazioni. Durante la parentesi con la prima squadra ho lavorato al fianco di pilastri della società come mister Colucci e Adi Lami, cercando di fare mio quanto di meglio sia riuscito a estrapolare dalle loro competenze professionali”.

Cosa ne pensi del nuovo progetto del settore giovanile?
“Ho accettato di sposare questo progetto in quanto lo vedo come un disegno di futuribilità per il vivaio dell’Argos Volley. Sono tornato con molto piacere a occuparmene perché ne ho un ottimo ricordo e sono consapevole del fatto che le maggiori conoscenze acquisite negli ultimi due anni possano solo giovare al mio lavoro e, di conseguenza, anche ai ragazzi”.

Hai avuto modo di osservare i giovani in allenamento, cosa ne pensi?
“Quest’anno, più dei precedenti, ho visto un gruppo di atleti molto motivato, seguito da due tecnici che danno il massimo e li stimolano a fare sempre meglio. Sono molto contento, infatti, della riconferma degli allenatori Giacchetti e Pica in quanto, come successo nella passata stagione, sono riusciti ad iistaurare un ottimo rapporto con i propri allievi, fondato sulla fiducia reciproca e sul rispetto, rendendo così il lavoro sempre più piacevole per entrambe le parti in causa. Inoltre ci troviamo sempre in totale accordo, e ciò fa si che le cose vadano per il verso giusto. Da quest’anno poi, lo staff del settore giovanile si è ampliato grazie alla presenza di nuovi collaboratori, affinché l’incremento delle partecipazioni sia organizzato sempre in maniera ottimale. Penso inoltre, che l’Argos Volley abbia tanto da offrire anche a chi è alle prime armi e abbia voglia di avvicinarsi al mondo della pallavolo giocata, vista la qualità dei tecnici e la dedizione della società nei confronti dei più piccoli”.

Quale pensi sia il punto di forza dei ragazzi del vivaio dell’Argos Volley?
“I ragazzi di coach Giacchetti negli ultimi due o tre anni hanno fatto molto bene. Hanno conquistato il titolo di campioni provinciali Under 13 ed Under 14, raggiungendo in entrambi i casi la fase regionale e uscendone a testa alta; questa non può che essere una soddisfazione tanto per loro quanto per la società. I loro punti di forza sono certamente il buon allenamento che svolgono in palestra e l’affiatamento che si è creato tra gli atleti.
Dal suo canto, coach Pica per questa stagione ha a che fare con un numero considerevole di atlete, alcune delle quali piuttosto meritevoli, che hanno fatto della coesione il proprio punto forza e del palazzetto una meta di ritrovo dove stare insieme anche solo per osservare gli allenamenti della serie A. A fare da cornice a tutto ciò, quest’anno ci sono alcuni ottimi innesti, merito anche del progetto Oasi dei Sapori coordinato da Maurizio Colucci che ci sta permettendo di scoprire numerosi elementi validi del territorio e soprattutto sta avvicinando tantissimi ragazzi allo sport e al concetto di sana alimentazione”.

Viste anche le considerazioni precedentemente fatte, cosa ti aspetti dalla prossima stagione?
“Dalla stagione che sta per iniziare mi aspetto sicuramente una crescita a livello tecnico e mentale. Ci sono campionati dove sappiamo di poter far bene, di poter raggiungere obiettivi tecnici importanti, occupando la parte alta della classifica. L’augurio quindi, è che tutti i ragazzi riescano a fare del loro meglio e a divertirsi in campo; sono sicuro poi che i buoni risultati arriveranno presto”.

Clicca qui per seguirci su Google News o clicca qui per seguirci su Telegram e ricevere sul tuo smartphone una notifica per ogni nuova notizia. Clicca qui sotto sul bottone "Mi piace" per seguirci su Facebook:
I più letti di oggi:
3.605
Sei grande Valè!. L'applauso di Sora intera a Valeria Altobelli
1
CRONACA

"Sei grande Valè!". L'applauso di Sora intera a Valeria Altobelli

"I'm standing with you", progetto musicale a cura di Diane Warren, è un inno contro ogni forma di violenza e discriminazione. Il brano è candidato agli Oscar 2020, Valeria l'ha reso globale curando l'adattamento del testo in 6 diverse lingue cantate, 15 lingue parlate e 23 lingue scritte. La canzone è stata presentata in esclusiva e anteprima mondiale alla CNN negli USA, con la partecipazione dell'artista sorana.

2.282
SORA - Un nuovo abito scuro, bello e funzionale per la storica Scuola Media Rosati
2
SCUOLE

SORA - Un nuovo "abito scuro", bello e funzionale per la storica Scuola Media Rosati

Tutti dubbi sulla stabilità del Palazzo Simoncelli saranno fugati completamente.

791
CALCIO - Sora in serie positiva da tre turni, le parole di mister Ciardi
3
SPORT

CALCIO - Sora in serie positiva da tre turni, le parole di mister Ciardi

L'allenatore mantiene alta la concentrazione della squadra, ancora troppo vicina alla zona calda della classifica.

I più letti della settimana:
30.478
Incidente mortale nel pomeriggio, muore 39enne
1
PROVINCIA

Incidente mortale nel pomeriggio, muore 39enne

Il tragico impatto verso le 17 di oggi. Nulla da fare per la vittima.

15.043
È venuta a mancare la Prof.ssa Teresa Tatangelo
2
NECROLOGI

È venuta a mancare la Prof.ssa Teresa Tatangelo

Si è spenta ieri a Roma.

12.327
Ci ha lasciato Mario Pasquarelli
3
NECROLOGI

Ci ha lasciato Mario Pasquarelli

Si è spento stamane all'alba in ospedale a Sora.

11.165
Omicidio Serena Mollicone: si torna in aula il 7 Febbraio
4
CRONACA

Omicidio Serena Mollicone: si torna in aula il 7 Febbraio

Carabinieri, familiari di Serena e Santino Tuzi ammessi come parti civili. Ora via a una dettagliata analisi di tutti i documenti, prima della decisione sul rinvio a giudizio.

10.738
È venuta a mancare Stefania Guglietti
5
NECROLOGI

È venuta a mancare Stefania Guglietti

Si è spenta venerdì scorso a Roma, aveva 51 anni.

Video più visti:
POLITICA

SORA - Passi carrabili: il Sindaco riferisce alla cittadinanza

Roberto De Donatis: «Non si tratta di accertamenti che definiscono la situazione in modo tassativo. Le valutazioni saranno effettuate caso per caso».

POLITICA

SORA - Chiusura viale San Domenico, il Sindaco: «Lavori necessari, ci scusiamo per il disagio»

Le dichiarazioni di Roberto De Donatis sulla chiusura del tratto di viale San Domenico compreso tra Marco Polo e la Basilica.

POLITICA

Ecco come sarà il 2020 di Sora. Intervista di fine anno al Sindaco, Roberto De Donatis

Scuola Renzo Piano, ripresa dei lavori nell'ex Tomassi dopo 15 anni, illuminazione pubblica, strade, marciapiedi, ponti lamellari, pista ciclabile e nuova scuola a S. Rosalia: il Sindaco illustra le novità dell'anno che sta per iniziare.

PROVINCIA

«Vivi con pazienza, sii forte e credi in te stesso»: l'insegnamento di Ilaria

Centinaia di persone e grande commozione ai funerali della sfortunata ragazza 24enne vittima di un drammatico incidente stradale la sera della vigilia di Natale.

POLITICA

SORA - La Farmacia Comunale diventa dal 51% al 100% di proprietà del Comune

Stop alla partnership con il privato e via al modello gestionale "in house".