giovedì 27 dicembre 2012

ALBERTO LA ROCCA protesta: “Alle primarie del Pd per il Parlamento nessun candidato del Sorano”

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota stampa a firma di Alberto La Rocca, presidente dell’Associazione Sora in Movimento.

“Il Pd Lazio ha reso noto l’elenco dei candidati nel Lazio alle primarie del Partito Democratico per il Parlamento, che si terranno il 30 dicembre. Per la Provincia di Frosinone ci sono dieci nomi. Tra questi nessun sorano. La città di Sora non è rappresentata nelle primarie per la scelta dei parlamentari del PD.

Il partito che probabilmente amministrerà l’Italia nei prossimi cinque anni si sta preparando a scegliere i candidati per la presentazione delle liste delle prossimi votazioni politiche nazionali. Scorrendo i nomi diffusi dagli organi di informazione si nota che oltre ad alcuni “big”, soliti della provincia di Frosinone e alcune figure scelte per rinnovare la “classe dirigente”, manca del tutto un rappresentante di Sora e del Sorano.

Salvo integrazioni dell’ultim’ora, sembra che ancora una volta la nostra città non vedrà rappresentate le proprie istanze e i propri bisogni nel parlamento della Repubblica. Questa volta non abbiamo dovuto aspettare neanche l’esito delle elezioni, già in partenza i progressisti non hanno tenuto in considerazione il popolo volsco.

Una domanda a questo punto sorge spontanea: perché la politica espressa dai maggiori partiti diffusi a livello nazionale hanno difficoltà a valorizzare uomini e donne del nostro territorio? Ancora una volta rischiamo di rimanere isolati, rischiamo che Cassino avrà i suoi rappresentanti, Frosinone avrà i suoi rappresentanti, il nord della provincia sarà rappresentata e il Sorano dovrà mendicare grazia qui o li  per evitare che il nostro comprensorio finisca di perdere quel poco che conserva. Gli uomini e le donne impegnate a fare il bene della nostra città dovrebbero cedere un po’ delle proprie idee, fare un passo indietro, per cercare un nome comune che possa porre un freno allo scempio realizzato in questi anni da amministratori troppo attenti al proprio campanile.”

Commenti

wpDiscuz
Menu