domenica 16 febbraio 2014

Alloggi Ater, Farina-Pontone Gravaldi: “Tersigni metta da parte sofismi e demagogia”

«Leggendo gli ultimi due comunicati stampa del sindaco Tersigni, finalmente il primo cittadino inizia a concordare sulle problematiche degli alloggi ATER da tempo evidenziate dagli scriventi. Egli intende risolvere finalmente il problema degli alloggi popolari Ater sottratti agli aventi diritto. Infatti il sindaco nel comunicato stampa afferma: “si è di fronte a casi sociali ma bisogna tutelare chi con dignità e rispetto delle procedure è in graduatoria e si vede derubato della casa di cui avrebbe diritto”.

Vivaddio finalmente il primo cittadino evidenzia il problema graduatorie/case, che non è un mero e sterile controllo di posizioni, ma ha il significato di far rispettare i diritti delle persone che hanno seguito le regole e le norme che la legge prevede. Ma questa sua battaglia tardiva ma condivisibile CONTRASTA con la motivazione che è stata data alla nostra interrogazione sull’assegnazione di un alloggio popolare deliberata dalla giunta in deroga alla graduatoria che recita “La signora occupa già abusivamente da anni lo stesso immobile aspetta un bambino, è in carico ai servizi sociali ” quindi che cosa si fa?

Un bel CONDONO con l’art 13. Tutto questo genera nei cittadini inseriti da anni in graduatoria il sospetto che il comportamento corretto e rispettoso delle regole NON PAGA. Questo ed altri aspetti dell’uso dell’art. 13 ci ha spinto ad avere un incontro insieme a tutti i componenti dell’opposizione con il Prefetto, organo di garanzia istituzionale, per sottoporre i nostri dubbi e perplessità.

Auspichiamo quindi che il sindaco metta da parte sofismi e demagogia e possa affrontare in consiglio comunale, luogo della massima rappresentatività cittadina, così come da noi richiesto, l’emergenza abitativa che va dal rispetto delle regole, all’ housing sociale, alla defiscalizzazione per i proprietari di appartamenti che applicano affitti sociali.»

I Consiglieri comunali Pontone Gravaldi Serafino e Farina Antonio
Gruppo PATTO SOCIALE PER SORA

Commenti

wpDiscuz
Menu