ALVITO – CastellinAria – Festival di Teatro Pop: il programma completo dell’edizione 2019

L'evento ideato e diretto dalla Compagnia Habitas si svolgerà dal 3 al 10 Agosto.

Dal 3 al 10 agosto, nell’ambito della seconda edizione di CastellinAria – Festival di Teatro Pop ideato e diretto dalla Compagnia Habitas grazie al patrocinio del Comune di Alvito, della Provincia di Frosinone e di ATCL Lazio, ci sarà presso l’area adiacente al Castello Cantelmo di Alvito (Fr), ogni sera alle ore 23.00 dopo gli spettacoli teatrali della fascia serale, un momento di grande ascolto musicale diverso, con ingresso a offerta libera, in cui si esibiranno voci emergenti e consolidate del panorama musicale italiano.

Dal rock al cantautorato, dalla bossa nova al beatbox, dal jazz a generi ricercati e raffinatamente ibridi: la musica diventa una delle protagoniste del festival CastellinAria, ideato e promosso da una giovane direzione artistica che ha scelto di animare e di valorizzare per il secondo anno consecutivo il territorio della Valle di Comino, virtuoso per le eccellenze enogastronomiche, e di farlo affiancandovi il teatro e la musica di qualità, fondendo culture e immaginari, suoni e sapori.

La direzione artistica, per l’edizione 2019 di CastellinAria intitolata “Segnali di fumo”, propone un ampio ventaglio di forme musicali. Si parte sabato 3 agosto con il gruppo musicale OX-IN composto dalla voce, drum machine e synth di Sarah D’Arienzo, la chitarra elettrica ed effects di Guido Mauro e l’organetto cromatico e gli effects di Angelo Di Bello. La musica di questo trio è punto di intersezione fra percorsi musicali paralleli e contrari, che portano l’organetto in contesti musicali totalmente nuovi, in cui un beat regolare e perpetuo va a contaminarsi con il rock e la musica elettronica.

Spazio domenica 4 agosto all’eclettismo dei Möbius Strip, gruppo strumentale formatosi a Sora (FR) nel 2014, che esplora l’unione tra improvvisazioni di matrice jazz e strutture compositive in stile progressive rock anni ’70, senza tralasciare aperture melodiche. Lunedì 5 agosto toccherà invece ai Cantabossa esibirsi, e quindi a Enrica Di Nucci, originaria di Gaeta, ed Enrico Cresci. Il duo musicale, nato dalla passione in comune per lo spirito e gli stilemi della bossa nova, del samba e dello choro, si diverte a elaborare una sintesi espressiva dal sound acustico ma fortemente ritmico, che rende omaggio alla tradizione della musica popolare brasiliana, classica e contemporanea.

Con una formazione da musicista, Alessandro Balestrieri di Matutateatro presenterà martedì 6 agosto “Shakespeare Kills Radio Stars”, giocosa combinazione tra i testi del più grande drammaturgo di tutti i tempi e la musica contemporanea. Fondata da Julia Borretti e Titta Ceccano, teatranti che hanno raccolto l’eredità di un linguaggio difficilmente inquadrabile in confini di genere, Matutateatro è la compagnia che cura la direzione artistica di PollineFest, format di arti performative che si svolge da quattro anni in primavera a Sezze (LT), con cui CastellinAria quest’anno è gemellato.

Ancora contaminazioni, mercoledì 7 agosto, quando Francesco Rina & Andrea Agostini, un attore di prosa e un ingegnere informatico, regaleranno, tra gli altri, brani inediti che hanno il sapore di cantautorato, il profumo del jazz e il retrogusto del blues. Francesco Rina fa parte anche di un secondo gruppo musicale che suonerà la stessa sera: IAMSEEK, il cui sound parte da piano, chitarra e voce per poi abbandonarsi a distorsioni, hammond, rhodes, moog e loop station, in cover rivisitate e brani inediti dal sound ricercato.

E poi giovedì 8 agosto il “Piano punk cabaret” di Giacomo Toni, autore, compositore, pianista e cantante noto per il lessico paradossale e l’improvvisazione di monologhi che legano un brano all’altro, sconfinanti nell’umorismo. Vincere il premio Hitweek 2013, concorso nazionale per la Musica italiana nel mondo, lo ha portato a esibirsi a Miami in cartellone con Franco Battiato, Marco Mengoni e Canzoniere Grecanico Salentino. È attualmente riconosciuto come uno dei migliori cantautori italiani.

Dopo essere salito su molti e importanti podi di competizioni internazionali quali il Grand Beatbox Battle e Beatbox World Championships, salirà sul palco venerdì 9 agosto Andrea Cimitan in arte NME (Enemy), il maggiore esponente italiano della forma d’arte conosciuta come “beatboxing”. NME ha dato il via negli anni a una serie di progetti che mettono in pratica le tecniche della beatbox in contesti artistici differenti, e “Musica Parlata” rappresenta il suo manifesto.

Sabato 10 agosto, infine, ci sarà il “CarbonAir Live Show” dei CarbonAir, formazione composta da attori e performer che replicano, in pieno stile air band e in ogni singolo dettaglio, lo svolgimento di un concerto dal vivo. Alla scrittura di una scaletta eterogenea di brani e stili musicali viene, quindi, integrata una drammaturgia articolata in una serie di dialoghi e sketch musicali dove, attraverso l’utilizzo del playback, vengono riprodotte dinamiche tipiche del palcoscenico. Nella stessa area adiacente al Castello sono inoltre presenti stand enogastronomici curati dai partner di CastellinAria: Deep beer di Sora, Ottavio Ape Pizza e Caffè Martino di Isola del Liri.

SPONSOR

L'apertura fino alle 22 del supermercato situato a San Giuliano è già attiva.