ALVITO – “The sleeping experience” di Ivano Capocciama: “Acqua o alberi, è lo stesso”

Domenica 12 Maggio ore 18:30 al Teatro Comunale di Alvito.

Un bosco e il mare, due mondi identici, “acqua o alberi, è lo stesso” recita uno dei personaggi della storia: per arrivare al mare occorre attraversare il bosco, dal bosco si sente l’odore del mare, in lontananza, come la promessa dell’inevitabile smarrimento. Ci si perde al bosco e ci si perde in mare. Se non si conoscono i sentieri tra gli alberi e le rotte segnate dai venti, ci si perde inevitabilmente.

L’esperienza del sonno di Viola la porta al bosco, continuamente. Forse sogna. Deve arrivare al mare, è lì che il suo principe ha scelto di smarrirsi. “Troppe cose belle s’è preso il mare”: l’impossibilità di porsi in comunicazione con gli altri, il dolore inevitabile dell’abbandono e, poi, navi, tesori, flotte, cuori infranti e corpi, tanti, troppi corpi uccisi nel sonno, uccisi dal sonno.

Il sonno è condizione, nemico, mondo, esperienza vitale che porta alla distruzione, alla cecità. “Essere ciechi è come dormire”. Il sonno vela gli occhi dei personaggi, li appesantisce, li sfinisce e, inevitabilmente, li fa sfiorire come certi fiori notturni, come le belle di notte. Il sonno, alla fine, è un mare dove si galleggia e si sprofonda, per scelta, per disgrazia o per necessità. Si sprofonda e si annega, per sempre, lì dove il mare è più profondo e dove gli abissi divorano le carni e serrano il respiro, ancora e ancora.

Raffaele Sciarretta – Sora24

SPONSOR

Vi aspettiamo presso la sede del Gruppo Jolly Automobili, S.S. dei Monti Lepini km 6,600, a pochi metri dal casello autostradale di Frosinone.