4’ di lettura

CRONACA

Ambiente & Salute, Comune di Sora, Riserva Lago di Posta Fibreno e Scuole di Sora insieme contro l’abbandono dei rifiuti

Un grande progetto educativo che coinvolge circa 1.000 allievi degli istituti comprensivi cittadini.

Redazione Sora24
Redazione

Educare oggi per raccogliere frutti nell’immediato futuro. È l’obiettivo del progetto promosso dalla Riserva Naturale “Lago di Posta Fibreno” e sostenuto dalla società in house del Comune di Sora, “Ambiente & Salute“, nonché dai tre istituti comprensivi cittadini.

Obiettivi: trasmettere alle nuove generazioni una maggior consapevolezza dei danni che l’abbandono dei riufiuti arreca all’ambiente e delle competenze necessarie per effettuare una corretta differenziazione dei rifiuti stessi. L’iniziativa, presentata nella sala consiliare del Municipio, alla presenza dell’amministratore unico della società in house “Ambiente e Salute”, Antonio Mele, della consigliera comunale con delega all’Istruzione, Francesca di Vito, e di Antonio Lecce per la Riserva Naturale Lago di Posta Fibreno, si concluderà in primavera.

Di seguito le specifiche del Progetto

SOGGETTO PROMOTORE:
Riserva Naturale Lago di Posta Fibreno

LUOGO:
Aule scolastiche e lungo i sentieri natura della Riserva Naturale Lago di Posta Fibreno

DESTINATARI:
Istituto Comprensivi di Sora (alunni della scuola Primaria)

TEMATICA:
I rifiuti e le buone pratiche per il rispetto dell’ambiente.

FINALITÀ:
Partendo dalla consapevolezza che la gestione dei rifiuti rappresenta un aspetto molto importante all’interno delle problematiche ambientali, il progetto è stato pensato, con l’obiettivo di sviluppare nei bambini la consapevolezza e il senso di responsabilità nei confronti dell’ambiente che li circonda, educandoli a gestire i loro comportamenti, per vivere in modo sostenibile senza alterare gli equilibri naturali. Acquisire la consapevolezza che l’ambiente è un bene comune da tutelare e valorizzare.

OBIETTIVI GENERALI:

  • Sensibilizzare gli alunni sull’importanza della salvaguardia del proprio ambiente e della natura in generale e renderli consapevoli delle proprie scelte e delle proprie azioni.
  • Prendere coscienza che ogni loro azione ha un impatto sul pianeta.
  • Essere consapevoli di poter agire concretamente e responsabilmente, assumendo atteggiamenti e stili di vita ecosostenibili,
    nei confronti di sé stessi, degli altri e dell’ambiente.
  • Conoscere la “risorsa” rifiuti e sensibilizzare i bambini ad una riduzione dei consumi, ad una minore produzione di rifiuti e alla raccolta differenziata.

OBIETTIVI SPECIFICI

  • Stimolare l’interesse verso l’ambiente sviluppando l’abitudine all’esplorazione e all’osservazione, per acquisire la capacità di interagire con il mondo circostante.
  • Prendere coscienza di essere parte integrante del contesto ambientale.
  • Potenziare il senso civico e la conoscenza dell’effetto delle nostre azioni sull’ambiente.
  • Essere consapevoli che nella salvaguardia dell’ambiente c’è il futuro dell’uomo.
  • Focalizzare l’attenzione sul concetto di “rifiuto”.
  • Conoscere le diverse tipologie di rifiuti.
  • Conoscere la differenza tra ciclo naturale chiuso e ciclo artificiale aperto.
  • Comprendere che le risorse non sono infinite.
  • Considerare il rifiuto come risorsa.
  • Conoscere i tempi di degradazione dei rifiuti.
  • Riflettere sui rischi derivanti dall’inquinamento da abbandono dei rifiuti, per l’ambiente e per l’uomo.
  • Diffondere la conoscenza della regola delle “4 eRRe” importanti per la corretta gestione dei rifiuti: Riduzione, Riutilizzo, Riciclo, Recupero.
  • Promuovere l’assunzione di comportamenti ecosostenibili.
  • Imparare a limitare la produzione dei rifiuti: uso e riuso vs usa e getta.
  • Stimolare la creatività usando materiali di recupero.

CONTENUTI

  • Esplorazione di ambienti naturali; relazione uomo-natura;
  • Il concetto di rifiuto come elemento assente in natura;
  • Tipologie di rifiuti; i rifiuti e l’ambiente: tempi di degradazione;
  • Inquinamento ambientale;
  • Ciclo chiuso e ciclo aperto;
  • I rifiuti e la loro corretta gestione: per un futuro ecosostenibile;
  • Rifiuto da problema a risorsa: economia circolare vs economia lineare; Comportamenti ecosostenibili;
  • Uso e riuso vs usa e getta: la seconda vita dei rifiuti;
  • Riciclo creativo.

TEMPI

  • 2 incontri in classe della durata di 2 ore,
  • 1 uscita sul campo della durata di 3 ore,

DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ
1 ° incontro (in classe): attraverso un gioco di conoscenza, atto a favorire la socializzazione fra operatori e alunni, si presenta l’argomento dell’incontro, iniziando ad interagire con la classe. La tecnica del brainstorming costituisce il primo passaggio nella conoscenza del mondo dei rifiuti: “Cosa ti fa venire in mente la parola rifiuto?”. A partire da questa semplice domanda, si raccoglieranno idee, definizioni e percezioni che gli alunni hanno sull’argomento. Partendo dalle conoscenze pregresse, attraverso una breve presentazione in PowerPoint, conversazioni guidate sull’argomento ed attività ludiche, verrà affrontato il tema dei rifiuti, della loro corretta gestione e dei relativi problemi ambientali, per riflet­tere sull’importanza dì adottare comportamenti responsabili e consapevoli.

Attività ludiche

  • Gioco di riconoscimento delle diverse tipologie di rifiuti e dei differenti materiali.
  • Fai la scelta giusta: dove lo metto?
  • Ascolto di racconti inerenti il tema.

2° incontro in classe: didattica-laboratoriale sul riuso creativo: attività pratica con la realiz­zazione di oggetti utili e creativi partendo da materiale di recupero. Realizzazione di un cartellone con indicante i tempi di biodegradabilità delle diverse tipologie di rifiuti.

3° incontro (uscita): escursione naturalistica alla scoperta del territorio della Riserva Naturale Lago dì Posta Fibreno accompagnata da un momento di riflessione sulle singole abitu­dini quotidiane e il loro impatto sull’ambiente naturale. Svolgimento del gioco l’acchiapparifiuti durante il quale verranno fatti trovare sparsi nell’ambiente, alcuni ri­fiuti che dovranno essere recuperati e differenziati nel relativo contenitore.

METODOLOGIA
Incontri in dasse, uscita sul campo, attività di ricerca-azione ed esplorazione. laboratori creativi. attività ludiche;

OPERATORI
Guardiaparco, operatori dell’educazione ambientale, dell’Area Naturale Protetta, insegnante referente della classe,.

STRUMENTI E LOGISTICA
Videoproiettore, computer portatile, materiali per le attività in classe e sul campo

VERIFICA

  • cosa: concetti acquisiti
  • come: attraverso l’elaborazione dei prodotti finali (cartelloni, disegni, rappresentazioni
    artistiche)
  • quando: a conclusione dell’attività

PERIODO
Incontri in classe dal mese di ottobre alla fine del mese di dicembre 2022 e uscite sul territorio nella primavera 2023.

Le offerte del Gruppo Jolly Automobili
Scopri tutte le promozioni di questo mese o clicca qui per le auto usate e km 0 o clicca qui per il noleggio a lungo termine.