«Amministrazione De Donatis: chi la capisce è bravo». La nota di Fabrizio Pintori

Nuovo affondo del consigliere 5 Stelle.

Era il 31 gennaio 2017 quando, a pochi mesi dall’insediamento dell’Amministrazione De Donatis, venne discussa dal Consiglio Comunale la proposta del M5S di istituire una Commissione Speciale per aggiornare lo Statuto ed il Regolamento del Consiglio Comunale stesso, al fine di migliorare il funzionamento delle istituzioni cittadine. Come accaduto per tutte le iniziative da noi proposte la mozione fu respinta.

Recentemente si deve registrare una clamorosa retromarcia della maggioranza guidata dal Sindaco De Donatis sulla validità di tale richiesta. La prova provata è stata fornita, nell’ultimo Consiglio Comunale, dalla sempre più fragile e disunita maggioranza che, nel respingere la proposta di apportare una piccola modifica al Regolamento del Consiglio Comunale, ha rappresentato la volontà di istituire, nei prossimi mesi, una Commissione Speciale proprio a tale scopo.

Questa scelta appare incomprensibile. Perché non accogliere la proposta del M5S a gennaio 2017? É stato perso un anno e mezzo senza motivo ed a quest’ora si sarebbe potuto avere un Regolamento aggiornato alla legislazione vigente. Certo non si può dire che il comportamento tenuto dall’Amministrazione sia stato lungimirante. Infatti, ipotizzando che la commissione venga costituita nel prossimo mese di settembre, probabilmente il nuovo Regolamento sarà disponibile nel 2019.

In merito alla visione amministrativa e politica dimostrata dalla maggioranza, un altro spunto lo si ricava sempre dall’ultimo Consiglio Comunale. Infatti, è stata respinta la proposta di mozione per salvaguardare, con interventi urgenti, il Castello di S. Casto e Cassio ed utilizzare moderni strumenti per ottenere le somme necessarie ai lavori più corposi. Il motivo della bocciatura lo ha espresso il Sindaco affermando di non voler restare vincolato al contenuto della mozione. Ebbene, avrebbero potuto emendarla e, quindi, farla loro, invece no.

Nel frattempo non ci sarà nessun intervento per salvaguardare il Castello perché l’Amministrazione è in attesa dell’uscita di un bando (chissà quando uscirà e se lo vincerà) per ottenere dei finanziamenti. In caso di nuovi crolli si è certi che il Sindaco sarà pronto ad assumersi, agli occhi della cittadinanza, la propria responsabilità e chissà magari, in futuro, la maggioranza prendendo spunto dalla mozione del M5S formulerà soluzioni simili. Tali comportamenti fanno sorgere molti dubbi. Siamo forse di fronte a grandi statisti incompresi dei quali non riusciamo a cogliere il profondo progetto amministrativo? …ai posteri l’ardua sentenza». È quanto dichiara il Portavoce e consigliere comunale del Movimento Cinque Stelle, .

SPONSOR

L'apertura fino alle 22 del supermercato situato a San Giuliano è già attiva.