Circolo dei Briganti: antiche verità riaffiorano ad Isola del Liri

Qualche anno fa durante i lavori di manutenzione sulla facciata di un edificio storico del magnifico centro di Isola del Liri, è riemersa sotto un vecchio intonaco la seguente iscrizione:

“Abbasso la canaglia inguantata
Abbasso gli sfruttatori piemontesi
Viva il popolo Isolano”

L’incuria e la poca sensibilità verso tali reperti sta col tempo facendo scomparire l’antica iscrizione risalente agli anni nei quali si portava a compimento il faticoso e discusso processo di unificazione dello stivale 1860/1863. Non permettiamo al tempo di cancellare testimonianze dal così alto valore identitario. Questa iscrizione è espressione diretta del popolo isolano in una delicata fase di riconfigurazione nazionale.
E’ dimostrazione di quanto il popolo si sentisse vessato dalla nobiltà locale (… mano inguantata), e della maturata consapevolezza di essere, per gli invasori piemontesi, solo una “terra di conquista”. L’iscrizione termina esortando il popolo isolano alla rivalsa sottolineando valore di quest’ultimo… “Viva il popolo isolano”

Nei prossimi giorni il Circolo dei Briganti chiederà un incontro con il sindaco affinché si programmino le opportune opere di restauro e conservazione.

 

Il presidente – Simone De Biase

SPONSOR

Vi aspettiamo presso la sede del Gruppo Jolly Automobili, S.S. dei Monti Lepini km 6,600, a pochi metri dal casello autostradale di Frosinone.