30" di lettura

CRONACA

Aquino: calci e pugni alla sorella per comprarsi la droga. Arrestato 26enne

“Maltrattamenti in famiglia ed estorsione”. Con queste accuse è finito in carcere un 26enne di Aquino già censito. I carabinieri lo hanno sorpreso mentre prendeva a calci e pugni la sorella 30enne, con la quale il giovane vive, per estorcergli denaro necessario all’acquisto di droga. I carabinieri sono intervenuti cogliendo il ragazzo in flagranza di reato a seguito della richiesta di soccorso effettuata telefonicamente da privati sulla linea 112. L’aggressione rappresentava l’ennesimo maltrattamento familiare già rilevato dai militari operanti che, nella circostanza, hanno arrestato in flagranza l’uomo. La vittima, trasportata presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Civile di Cassino, ha riportato ferite guaribili in dieci giorni. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato trasferito presso nel carcere di Cassino.

L'informazione locale ha un costo che non è sostenibile solo con la pubblicità. Clicca qui per aiutare con una donazione Sora24: il tuo contributo (anche piccolo) può fare la differenza!