martedì 27 settembre 2016

Armato fino ai denti: un arresto in Valle di Comino

In Val Comino proseguono incessantemente i servizi predisposti dal Comando Compagnia di Cassino, coordinati dal superiore Comando Provinciale di Frosinone, sul controllo delle armi e munizioni detenute da persone titolari di porto d’armi uso caccia.

Nell’ambito di tale attività, a San Biagio Saracinisco, i militari della Stazione di Picinisco hanno arrestato nella flagranza dei reati di “detenzione illegale di munizionamento da guerra e parti di esse, nonché di munizionamento comune da sparo ”, un 62enne del posto, in possesso di regolare porto d’armi uso caccia.

Durante una perquisizione domiciliare eseguita dai militari operanti presso un garage di proprietà del suddetto, sono state rinvenute occultate in un sacco ignifugo, nr. 158 cartucce calibro 13X92SR custodite in una cartucciera a nastro, due involucri di bombe di artiglieria pesante ed un’elica di ordigno bellico risalenti all’ultimo conflitto mondiale, nonché nr.274 cartucce di vario calibro, per armi comune da sparo, il tutto sottoposto a sequestro.

L’arrestato, ad espletate formalità di rito, è stato ristretto presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione in attesa del rito direttissimo. Nella circostanza i militari hanno proceduto, inoltre, al sequestro amministrativo delle armi regolarmente denunciate dall’arrestato alla locale Autorità di P.S., consistenti in 13 fucili da caccia, due pistole e relativo munizionamento.

Commenti

wpDiscuz
Menu