1’ di lettura

Armine Harutyunyan e il saluto romano: obiettivo centrato grazie alle polemiche

Che fosse tutto architettato o meno oramai conta poco e niente.

Di certo l’obiettivo mediatico è stato ampiamente centrato: da qualche giorno, infatti, si parla in ogni dove di Armine Harutyunyan e di Gucci. Sarà per il saluto romano sotto al Vittoriano? Sarà per i connotati della ragazza? Chissà… sta di fatto che il numero di ricerche su Google ha mandato fuori giri il contatore del motore di Mountain View.

La disfida social procede tuttora a colpi di like, reazioni varie, meme e commenti al vetriolo sovente postati da “eroici” gestori di profili farlocchi, che su Facebook hanno due (e anche più) vite: quella del profilo ufficiale dove mettono la propria faccia, le foto della famigliola felice e le frasi commoventi, e quella del profilo dove invece fanno i giustizieri della società moderna, postando testi talvolta anche condivisibili. Peccato che a scriverli sia un fantasma…

Le reazioni alle foto di Armine Harutyunyan

«Armine Harutyunyan ha fatto il saluto fascista e non va annoverata tra le 100 donne più belle del mondo». Oppure: «Amra ha fatto un semplice saluto romano inteso come omaggio all’antica Roma nei pressi dei Fori, e la bellezza è un concetto soggetto all’interpretazione delle persone».

Comunque la si intenda, questa storia ha soddisfatto perfettamente tutti gli obiettivi di comunicazione. Da oggi, infatti, tutto il mondo sa che questa ragazza armena dalle folte sopracciglia, possa piacere o non piacere, è la modella di Gucci e si chiama quasi come il suo paese d’origine, Arminia.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Local Marketing
MESSAGGIO PROMOZIONALE

Offerte valide dal 24 al 30 Settembre 2020.

CORONAVIRUS – Lattoferrina proteina anti Covid perché stimola l'immunità

Il Professor Massimo Andreoni, direttore dell'Unità malattie infettive al Policlinico di Tor Vergata a Roma, è intervenuto nella trasmissione "L'imprenditore e ...