3 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 1.063 VOLTE

Arpino: Martedì 05 nuovo appuntamento con la Rassegna “Parola d’Autore”

Torna l’appuntamento con la Rassegna letteraria Parola d’Autore. E’ in programma per martedì 5 agosto alle 18 presso Palazzo Boncompagni ad Arpino l’incontro con l’autore organizzato dall’assessore alla Cultura e alla Pubblica istruzione Rachele Martino, con il patrocinio della Società Dante Alighieri Comitato di Arpino presieduto dal professor Enrico Quadrini. “Dopo il successo del primo appuntamento con l’Arpino Volsca raccontata da Massimiliano Mancini – spiega l’assessore Martino – questa volta abbiamo ospiti lo scrittore Andrea Carraro e il critico letterario e saggista Massimo Onofri. Al centro dell’appuntamento il romanzo ‘Come Fratelli’: di questo in particolare e dei racconti in versi ‘Questioni private’, l’autore ne discuterà assieme al critico Onofri che traccerà il profilo del Carraro narratore. Anche questo è un appuntamento importante, di alto valore letterario, e invito la cittadinanza a partecipare”.

Dopo la pubblicazione di ‘A denti stretti’, nel 1994 Andrea Carraro pubblica ‘Il branco’, dal quale è stato tratto l’omonimo film di Marco Risi e con la partecipazione dell’autore alla sceneggiatura. Ha pubblicato poi ‘L’erba cattiva’, ‘La ragione del più forte’; la raccolta di racconti romani La lucertola (Premio Cocito-Montà d’Alba) e il romanzo Non c’è più tempo (Premio Mondello, Premio Bari); nel 2007 pubblica ‘Il sorcio’, nel 2009 ‘Il gioco della verità’, nel 2010 pubblica la raccolta di reportage narrativi ‘Da Roma a Roma’. Nel 2013 pubblica ‘Come fratelli’, romanzo di formazione che narra l’amicizia fra uno scrittore e un ‘santone televisivo’, che procede fra rotture e pacificazioni. Tra un romanzo e l’altro, Carraro collabora con riviste (Nuovi argomenti, Lo Straniero, Reset) e testate giornalistiche fra cui Il Messaggero.

Massimo Onofri è professore di critica letteraria e letteratura italiana contemporanea all’Università di Sassari. Ha pubblicato prefazioni, saggi e articoli dedicati, tra gli altri, a Pirandello, Borgese, Brancati, Sciascia, Fiore, Bufalino, Consolo, Bertolucci, Giudici, Mario Soldati, Lalla Romano e Celati. Già redattore di Nuovi Argomenti, esperto di letteratura siciliana, è stato autore di numerose opere di saggistica. Collabora con L’indice dei libri del mese, coi quotidiani Avvenire e La Stampa, con i quotidiani regionali del Gruppo Editoriale L’Espresso. Ha tenuto per anni una rubrica di recensioni di narrativa italiana sul settimanale Diario. È membro, dalla sua fondazione, del comitato editoriale della casa editrice Gaffi; è consulente editoriale anche per molte altre case editrici. Nel 2008 gli viene assegnato il Premio Brancati per la sezione saggistica con il libro ‘La ragione in contumacia. La critica militante ai tempi del fondamentalismo’. Vince Il Premio Fondazione De Sanctis nella sezione speciale della Presidenza del Consiglio dei Ministri con il suo libro ‘L’epopea infranta – Retorica e antiretorica per Garibaldi’.

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu