Arpino – Rachele Martino rimette le deleghe, maggioranza sempre più debole

Rachele Martino si dimette da responsabile della Cultura e della Pubblica Istruzione del Comune di Arpino

Due righe. Tante ne sono bastate al consigliere comunale Rachele Martino per rimettere le deleghe nelle mani del sindaco. Le ‘dimissioni’ da responsabile della Cultura e della Pubblica Istruzione sono state protocollate ieri mattina in Municipio. Al sindaco ha scritto: «Considero concluso il mio mandato…» o qualcosa del genere. Un gesto che era nell’aria da tempo, un atto comunque sofferto, formalizzato con amarezza.

Rachele Martino, con le sue 420 preferenze di gran lunga la più votata in assoluto della lista che cinque anni fa ha vinto le comunali, ha fatto sapere che non ha ancora deciso cosa fare nell’immediato futuro, cioè alle amministrative del 10 giugno prossimo, spiegando che preferisce dedicarsi alla famiglia ed al lavoro di insegnante. Si sta guardando intorno, sta seguendo le iniziative in campo e magari sposerà il progetto più adatto alle esigenze della città di Cicerone. Allo stesso tempo non dimentica i cinque anni che l’hanno vista sempre come protagonista, prima come assessore e poi come consigliera delegata alla Cultura ed alla Pubblica Istruzione.

«Grazie a tutti coloro – afferma – che hanno contribuito alla realizzazione delle tantissime iniziative che abbiamo messo in cantiere. Grazie a tutti coloro che hanno partecipato. Grazie a tutti coloro che le hanno sostenute per favorire la crescita culturale e sociale del paese e del comprensorio. Grazie a tutti coloro che mi hanno votato, spero di aver onorato al meglio il mio impegno con loro e con la collettività. Non è strettamente necessario – conclude – essere assessore o consigliere per dedicarsi alla propria comunità».
Sul piano pratico è un’altra ‘legnata’ per il sindaco uscente e i resti della sua maggioranza. Perdere il consigliere più votato a meno di due mesi dalle comunali non deve essere affatto piacevole.

Se all’addio di Rachele Martino si aggiunge poi quello maturato nelle scorse settimane dei tre componenti dello staff: Mauro Visca (Bilancio), Antonio Venditti (Ambiente) e Alessandro Giordano, quindi l’ dell’ex vice sindaco, oggi consigliere, Andrea Olini che non si candiderà, sono evidenti le forti difficoltà di un’amministrazione che di fatto conta solo su chi è ‘accomodato’.

Fonte: La Provincia Quotidiano

SPONSOR

Grandi opportunità su elettrodomestici e TV selezionati dagli esperti.

SPONSOR

Vi aspettiamo presso la sede del Gruppo Jolly Automobili, S.S. dei Monti Lepini km 6,600, a pochi metri dal casello autostradale di Frosinone.

SPONSOR

Maxi sconti su tantissimi prodotti selezionati per te. Promozione valida fino al 17 Novembre.