3 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 1.180 VOLTE

Ascione e Baratta: «Tersigni, dimettiti!»

Queste le dichiarazioni dei consiglieri comunali Massimo Ascione e Fausto Baratta:

«Stiamo assistendo ad una lunga agonia, la città di Sora sta morendo per inedia a causa di una classe di politici inadeguati, che hanno dato prova da tempo di essere dilettanti allo sbaraglio. Con i tanti problemi della città e del circondario le preoccupazioni di questa maggioranza si concentrano sulle questioni legate alla persona del Presidente del Consiglio Comunale, come se con la sua sostituzione si potessero risolvere magicamente tutti i problemi in sospeso.

È chiaro che l’affare Iula è una faida tra “ex” che poco interessa ai cittadini esasperati dalle condizioni in cui versa la città, sporca e trascurata sotto tutti gli aspetti, il tribunale è stato trasferito, l’ospedale depotenziato, in fine non si riesce a far desistere l’Acea, ente gestore dell’acqua, da una condotta tracotante. Mentre nei Comuni vicini si vanno a ridurre i tributi locali, questa amministrazione comincia a far circolare la voce di un’ulteriore diminuzione dei servizi alla persona, a causa di tagli di spesa da parte del Governo, ancora una volta si è scelto di colpire il contribuente e non gli sprechi!

La Consiliatura è arrivata all’ultimo anno di mandato non producendo nulla di buono per la Città. Per anni si sono ascoltati annunci e proclami di questo o quel componente della maggioranza, ma ahimè ancora non se ne vedono risultati concreti e sicuramente non se ne vedranno. Si aspetta la fine sperando che la prossima amministrazione possa governare per riparare i danni prodotti negli ultimi quattro anni.

I Consiglieri di opposizione Ascione e Baratta che dal primo giorno hanno denunciato la mancanza di progettualità di questa amministrazione, possono camminare in città con la fronte alta, avendo dimostrato coerenza e avendo arginato con i pochi mezzi a loro disposizione le scelte sconclusionate di questa amministrazione. Bisogna cominciare a lavorare per un’alternativa credibile, la cittadinanza chiede persone competenti e dedite alla soluzione dei problemi comuni, non affaristi o politici improvvisati. Sora 2016 sta arrivando, il Sindaco Tersigni farebbe meglio a dimettersi!»

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu