Asilo comunale: l’Assessore Di Ruscio replica a Pintori

La delegata alle politiche sociali spiega il perché dell’aumento delle tariffe.

«In merito alle osservazioni mosse dal Consigliere Pintori sull’aumento delle tariffe dell’asilo nido comunale giova precisare che tale adeguamento è un atto assolutamente necessario per garantire la continuità di un servizio fondamentale per le famiglie, che in assenza di un ritocco sarebbe divenuto insostenibile per le casse comunali.

Tuttavia, questa misura dettata esclusivamente dall’esigenza di garantire continuità e qualità del servizio, non intacca minimamente la volontà dell’Amministrazione di implementare un bilancio sociale nella gestione amministrativa della città.

Per la prima volta infatti si focalizza l’attenzione sulle necessità delle fasce più deboli che sono state preliminarmente alla stesura del Bilancio recepite, fotografate e finanziate con una visione globale compatibilmente con le risorse disponibili, nell’ottica di assicurare la più ampia gamma di servizi.

Rimaniamo aperti al confronto, convinti che si poteva fare meglio, ma vogliamo comunque rassicurare la cittadinanza, ci adopereremo per trovare sempre la migliore soluzione senza sacrificare le fasce più disagiate. Infine “Rinnovo la mia disponibilità ad organizzare quanto prima un incontro con le famiglie al fine di affrontare qualunque dubbio e problematica relativa alle tariffe”». È quanto dichiara l’Assessore alle Politiche Sociali, Veronica di Ruscio.

Per commentare gli articoli abbonati a Sora24 oppure accedi, se sei già abbonato.

Clicca qui per seguirci su Google News o clicca qui per seguirci su Telegram e ricevere sul tuo smartphone una notifica per ogni nuova notizia. Clicca qui sotto sul bottone "Mi piace" per seguirci su Facebook:
CORONAVIRUS

TORINO - Isolato il Coronavirus piemontese: tra le virologhe anche una "sorana"

Un gran bel risultato dell’ospedale "Amedeo di Savoia" per cercare di arrivare in tempi ragionevoli al vaccino.

CORONAVIRUS

Coronavirus: altri 42 nuovi casi in provincia di Frosinone

25 sono riferibili ai "cluster" di Cassino e Veroli. Tre pazienti sono guariti, due sono purtroppo deceduti.

CORONAVIRUS

ROMA - Tornano a salire i ricoverati allo Spallanzani. Il bollettino di oggi

Il consueto punto del giorno divulgato dall'INMI situato sulla Portuense.

CORONAVIRUS

Coronavirus: oggi nel Lazio 210 nuovi positivi, 36 guariti e 6 deceduti

La ripartizione territoriale. le province di Frosinone e Rieti, con i cluster nelle case di riposo hanno totalizzato i dati ...