Asilo Nido: La FP CGIL esprime apprezzamento per l’incontro avuto con il Sindaco di Sora

La nota del Segretario Generale, Giancarlo Cenciarelli.

«In passato, come FP CGIL abbiamo espresso, le nostre preoccupazioni circa l’asilo nido di Sora e, evitando ogni possibile strumentalizzazione, abbiamo continuato, fino ad oggi, a sollecitare l’Amministrazione Comunale affinché il Servizio continuasse a funzionare anche in futuro, mantenendo gli elevati standard qualitativi propri del Servizio Pubblico e mantenendo il livello quantitativo attuale dell’utenza a garanzia che i livelli occupazionali attuali restassero immutati.

Il clima di incertezza percepito dalle famiglie e dalle lavoratrici in questi ultimi mesi rischiava di danneggiare il Servizio spingendo i genitori a rivolgersi verso strutture private o soluzioni “fai da te”. A seguito della nostra azione sindacale, nella giornata odierna, presso il Comune di Sora, si è svolto un incontro tra questa Segreteria, una rappresentanza delle lavoratrici ed il Sindaco.

Durante l’incontro abbiamo chiesto, prioritariamente, all’Amministrazione di evitare qualsiasi interruzione del Servizio. Il Sindaco ha comunicato che ha impegnato la sua Amministrazione a mantenere aperto il Servizio senza soluzione di continuità anche per il futuro. A tal fine l’Ente starebbe verificando la possibilità di attivare una proroga dell’attuale gestione. Altrimenti sarebbe difficilissima, se non impossibile, l’apertura del nido fino all’espletamento definitivo della gara bandita in primavera.

Come FP CGIL abbiamo inoltre rappresentato, come già in passato, che l’aumento delle tariffe deliberato dal Comune sta avendo come effetto la diminuzione degli iscritti, pertanto riteniamo necessario che vengano diminuiti i costi a carico delle famiglie, senza diminuire i mesi e gli orari di apertura. Il Sindaco ha assunto l’impegno di utilizzare i fondi erogati dal MIUR, per attivare una politica di rimborsi sulle tariffe. L’Amministrazione ha comunicato inoltre, che sta valutando la possibilità di garantire l’apertura, in quest’anno educativo, anche nel mese di Agosto.
Abbiamo apprezzato gli impegni assunti dal Sindaco, finalmente il clima attorno al Servizio Asilo nido comunale non è più fosco come nei mesi scorsi.

Come sindacato abbiamo, però, sollecitato il Primo Cittadino ad attivare una campagna informativa circa i rimborsi sulle rette ed a tradurre gli impegni odierni in atti amministrativi formali. Sulla difesa del Servizio Pubblico la FP CGIL tiene alto il livello di attenzione, perché sui servizi alle fasce più fragili della popolazione non si può e non si deve arretrare. È quanto dichiara Il Segretario Generale FP CGIL Frosinone e Latina». Giancarlo Cenciarelli.

Clicca qui per seguirci su Google News o clicca qui per seguirci su Telegram e ricevere sul tuo smartphone una notifica per ogni nuova notizia. Clicca qui sotto sul bottone "Mi piace" per seguirci su Facebook:
SCUOLA RENZO PIANO » Demolizione ex mattatoio
MESSAGGIO PROMOZIONALE

Promozione valida fino al 18 Febbraio 2020.

EXTRA

La Polizia di Frosinone e Sora arresta truffatore seriale

Aveva ottenuto un finanziamento da 60 mila euro acqusitare per un'auto di lusso spacciandosi per un medico. Pochi giorni dopo, aveva rivenduto il veicolo.

EXTRA

FROSINONE - Evasione fiscale record, l'operazione della Guardia di Finanza

13 persone denunciate per associazione per delinquere, bancarotta, riciclaggio ed omessa presentazione della dichiarazione dei redditi.

EXTRA

Piroscafo Oria: i morti che non ricorda mai nessuno

Fu uno dei peggiori disastri navali della storia. Morirono 4.116 soldati italiani. Ecco le foto dei militari originari della provincia di Frosinone (si tratta solo di ...

EXTRA

Nuovo centro distribuzione Amazon a Colleferro: 500 posti di lavoro a tempo indeterminato. Ecco come candidarsi

Sono già aperte le posizioni manageriali, tecniche e per le funzioni di support. Le selezioni per operatori di magazzino saranno aperte in estate.

EXTRA

Sequestrato in Ciociaria il pericoloso e potente allucinogeno che spinge al suicidio

In una villa i Carabinieri hanno trovato diverse capsule di “ayahuasca” e “mambe’”. È la seconda volta che accade in Italia.