6 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 691 VOLTE

Ater cerca terreni dove costruire nuove case popolari

L’Ater cerca terreni dove poter edificare. Per questo motivo ha preparato un bando dove privati cittadini o società potranno aderire per cedere terreni o immobili. Non potranno essere tenuti in considerazione alloggi in condominio.
Gli immobili offerti devono avere le seguenti caratteristiche:
l’area edificabile deve avere specifica destinazione urbanistica prevista da Prg, i fabbricati su progetto devono essere corredati di relativo progetto descrittivo dell’intera opera da realizzazione, piano economico finanziario relativo ai costi di costruzione ed oneri concessori; permesso a costruire in corso di rilascio e/o già acquisto; planimetrie dei fabbricati; documentazione da presentare comune sul rispetto della normativa sull’isolamento termico; planimetrie firmate da un tecnico abilitato relative agli impianti (rete idrica, elettrica fognante ecc.) . Per acquistare le suddette unità immobiliari l’Azienda utilizzerà le risorse economiche che la Regione Lazio metterà a disposizione per il bilancio esercizio 2012 oppure altre risorse finanziare già nelle proprie disponibilità.  In questo modo l’Ater della provincia di Frosinone potrà realizzare alloggi di edilizia residenziale pubblica da destinare anche a categorie sociali che, troppo, spesso, non vengono incluse nel cosiddetto fabbisogno abitativo. L’Azienda intende invece soddisfare e dare una risposta anche a quelle categorie come le giovani coppie, gli studenti universitari fuori sede ed esponenti delle forze dell’ordine che difficilmente scalerebbero le graduatorie generali degli uffici Servizi Sociali dei vari comuni.

‘L’iniziativa – spiega il presidente dell’Ater, Enzo Di Stefano – si inserisce nell’ambito della delibera voluta dal presidente della Regione Lazio, Renata Polverini che ha di recente definito i nuovi criteri di accesso al neo piano nazionale di Edilizia Abitativa. Un piano che prevede finanziamenti complessivi per 45 milioni di euro su scala regionale da destinare proprio a particolari categorie sociali. Presto si potranno così realizzare alloggi da assegnare proprio a quella fascia di cittadini che fino ieri non avevano possibilità di accedere ad un’abitazione pubblica. Oggi le condizioni sfavorevoli dal punto di vista economico non riguardano solo i nuclei familiari numerosi ma anche le famiglie monoreddito, le giovani coppie, gli studenti. Categorie che fino a ieri erano in grado di assolvere in maniera autonoma alle proprie esigenze oggi non sono più in grado di farlo. Anche a queste persone dobbiamo offrire una risposta in termini di alloggi’.

Comunicato Stampa Ater Frosinone

 

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu