ATINA – Intercettati padre e figlio con mazze da baseball, passamontagna e coltello

Il giovane ha appena 18 anni. I Carabinieri li hanno sorpresi nei pressi di un'abitazione isolata.

I Carabinieri di Picinisco, nell’ambito di un servizio straordinario di controllo del territorio teso alla prevenzione e repressione dei reati di natura predatoria, hanno intercettato in Atina due persone segnalate aggirarsi in atteggiamento sospetto nei pressi di un’abitazione isolata.

Visto le futili giustificazioni fornite in merito alla loro presenza in loco, i due, dopo essere stati identificati, risultati essere padre e figlio rispettivamente di 55 e 18 anni (il primo già censito per i reati di “furto”, “lesioni personali” e “violenza e minacce a P.U”), sono stati sottoposti a perquisizione personale estesa successivamente all’autovettura di proprietà.

A seguito della perquisizione, gli operanti hanno rinvenuto all’interno dell’auto due grosse mazze artigianali del tipo baseball, un passamontagna di colore nero con apertura sugli occhi e naso, una tenaglia, un coltello di grosse dimensioni, nonché una valigetta contenente una pistola a salve cal. 9 priva di tappo rosso, con il caricatore inserito contenente 10 proiettili a salve ed ulteriori 22 proiettili a salve dello stesso calibro, di cui non hanno fornito plausibile spiegazione.

Pertanto i due sono stati denunciati per i reati di “porto di armi ed oggetti atti ad offendere in concorso”. Il materiale rinvenuto veniva sottoposto a sequestro. Ricorrendone inoltre i presupposti di legge, i due sono stati proposti alla Questura di Frosinone per l’irrogazione del Foglio di Via Obbligatorio con divieto di ritorno per anni tre dal comune di Atina.

CORONAVIRUS

SORA - Coronavirus: rientrato l'ultimo caso, la 65enne negativa al 2° tampone

La comunicazione del Sindaco alla cittadinanza.