20 settembre 2012 redazione@sora24.it
LETTO 844 VOLTE

ATLETICA – Campionati Italiani Allievi su Strada di Frosinone: grande quarto posto per l’atleta sorana MARTA CONFLITTI

Ci sono eventi della vita che definire semplicemente casuali risulterebbe riduttivo. Quelle porte aperte distrattamente e quasi per caso che però ci spalancano inaspettati traguardi. E chissà se Marta Conflitti da Campoli Appennino, sedici anni compiuti da qualche giorno si sarebbe mai sognata di ottenere un risultato di rilievo in una competizione nazionale. Chi la segue giornalmente la speranza la coltivava eccome. I tecnici e il presidente della sua squadra di atletica sottovoce se lo confidavano apprezzandone i miglioramenti. I compagni di squadra (tutti maschi) che l’hanno vista correre con la solita tenacia e concentrazione ne avevano la certezza.

Il quarto posto ottenuto nel campionato italiano della dieci chilometri su strada categoria allieve rappresenta il coronamento di un lavoro che parte da lontano. Le qualità e la disciplina dell’atleta in primis, la sensibilità e le doti tecniche dell’allenatore, poi, hanno fatto il resto. Marta scrive il suo nome nelle liste delle migliori atlete italiane dell’anno della sua categoria; l’ASD Atletica Sora invece riceve un prestigioso riconoscimento, premiata tra le prime quattro società italiane nella categoria femminile precedendo compagini blasonate e sicuramente meglio strutturate e supportate.

Oltre a Marta, hanno disputato una splendida gara anche gli allievi maschi Gianluca Terribile, Jacopo Muscedere, Andrea Capobianco e Nico Mattei, classificandosi rispettivamente 20esimo, 21esimo e 24esimo. Purtroppo l’atleta Nico Mattei si è dovuto ritirare dopo circa metà gara per il riacutizzarsi di un infortunio quando si trovava nel gruppo di testa.

La cronaca della gara, disputata domenica 16 settembre 2012: atleti impegnati nel circuito cittadino ricavato nelle vie del centro di Frosinone, che nell’occasione si rifà il look per ospitare l’importante manifestazione sportiva a carattere nazionale. Partenza ed arrivo presso il “Campo Coni”: maschi e femmine insieme con l’obiettivo comune di arrivare in fondo alla gara, e magari, per alcuni, di vincerla. Tra la voglia di vittoria e la sua realizzazione ci sono però chilometri di asfalto e qualche manciata di metri di pista rossa sbiadita. La lotta è prima con la fatica, poi col caldo, infine con l’avversario che hai avanti e con quello che da dietro ti incalza. Purtroppo la gara del nostro Nico Mattei finisce anzitempo per il riacutizzarsi di un piccolo infortunio che ne ha condizionato la stagione, ma i ritiri non mancano anche per gli altri. La competizione è dura: il caldo e una discutibile organizzazione logistica causano ulteriori disagi ai giovani partecipanti. Passano i minuti e al traguardo cominciano ad arrivare i primi ragazzi, hanno cognomi del Nord, casacche multicolori e un passo spedito. Le facce stravolte tradiscono la stanchezza e testimoniano che ogni risultato ha un prezzo e bisogna guadagnarselo. Sono ragazzini di quindici-sedici anni, ma affrontano il percorso come se fossero dei veri professionisti; lo spirito di competizione è proprio quello degli atleti di fama agli eventi che contano. Passa solo qualche minuto e lo speaker comincia ad annunciare nomi di casa nostra, Gianluca Terribile e Iacopo Muscedere per primi; poi è la volta di Andrea Capobianco e, poco dopo, di Marta Conflitti, vicinissima alla terza in classifica. Le casacche sono di colori dal forte contrasto: il bianco e il nero, i sacri colori di Sora. Sono i ragazzi di Massimiliano Caschera e di Emiliana Pistilli, quelli che giocano anche a calcio, a pallavolo o a basket come gli altri; ma che, al tempo stesso, hanno “sposato” l’atletica leggera elevandola al rango di primo amore della loro vita sportiva. La partecipazione ad un Campionato Italiano per loro è già un premio; l’esperienza e le sensazioni provate, un bagaglio prezioso per le prossime sfide che saranno chiamati ad affrontare. Un piccolo passo per questi atleti, ma un grande balzo per l’atletica a Sora, ci auguriamo.

[nggallery id=648]

 

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu