1’ di lettura

EVENTI E CULTURA

“Autismo, conoscerlo per comprenderlo”, Sora celebra Giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo

Sabato 2 aprile 2022 dalle 16.00 alle 19.00 presso il Palazzo della Cultura (Piazza Mayer Ross).

Con l’evento “Autismo, conoscerlo per comprenderlo” il Comune di Sora celebrerà la Giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo. L’iniziativa si svolgerà sabato 2 aprile 2022, dalle ore 16.00 alle ore 19.00, presso il Palazzo della Cultura, in Piazza Mayer Ross. L’evento, sotto l’ediga del Comune di Sora, dell’Aipes e della Asl Frosinone, nasce dalla sinergia tra le associazioni: Agendi, Afas-Odv, Urlo d’arte, Naturalmente Liberi, Smile Amici di Ilaria, Polaris, Consorzio Intesa, A.s.d. Atletica Sora.

Tante le attività in programma: Area gioco e intrattenimento, laboratori dedicati al disegno libero, Infopoint e distribuzione di materiale relativo all’autismo e disabilità, Laboratori di sperimentazione dei 5 sensi e della percezione motoria, Attività motorie di base con percorsi realizzati con piccoli attrezzi, Laboratorio di arteterapia.

Il 2 aprile è la Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo (WAAD, World Autism Awareness Day) istituita nel 2007 dall’Assemblea Generale dell’ONU. La ricorrenza richiama l’attenzione di tutti sui diritti delle persone nello spettro autistico. I disturbi dello spettro autistico (Autism Spectrum Disorders, ASD) sono un insieme eterogeneo di disturbi del neurosviluppo, caratterizzati da una compromissione qualitativa nelle aree dell’interazione sociale e della comunicazione, e da modelli ripetitivi e stereotipati di comportamento, interessi e attività. I sintomi e la loro severità possono manifestarsi in modo differente da persona a persona, conseguentemente i bisogni specifici e la necessità di sostegno sono variabili e possono mutare nel tempo.

«Il 2 aprile è un’occasione importante per uscire dal silenzio e dare voce a chi ogni giorno affronta una patologia così complessa come l’autismo – dichiarano il Sindaco Luca Di Stefano ed il Consigliere Comunale Salvatore Lombardi, delegato alla Disabilità, Politiche di inclusione sociale e rapporti con l’associazionismo – La collaborazione tra Istituzioni, Famiglie ed Associazionismo è indispensabile per creare rete e lavorare insieme ad un miglioramento dei servizi, organizzando le risorse. Per ottenere risultati efficaci è necessario conoscere tutti gli aspetti legati alla sindrome dello spettro autistico perché per ogni bambino e ragazzo non esistono risposte isolate ed univoche. Da qui scaturisce la necessità di migliorare le relative politiche sanitarie, educative e sociali».