13 novembre 2017 redazione@sora24.it
LETTO 756 VOLTE

Basket Serie C Gold: la NB Sora fallisce il match point salvezza. La cronaca della partita

I volsci si sono aggiudicati solo il secondo parziale con il punteggio di 25-16. Nel finale, il crollo.

La N.B. Sora 2000 fallisce il match point che valevano due punti preziosi per la classifica. Non basta alla squadra di Ortenzi il neo acquisto Omar Hussin approdato in ciociaria in settimana. Sul parquet di Via Isole Del Capo Verde nell’ottava giornata di campionato passa l’Alfa Omega 91-64.

Ancora una volta un terzo quarto maledetto con soli 15 punti messi a segno dai biancocelesti, decide la partita del Sora. Troppo poco l’apporto dato alla squadra da parte dei senior e percentuali al tiro comunque ancora basse, soprattutto dalla lunga distanza. Le percentuali ai tiri liberi migliorano ma non è sufficiente.

Sora gioca decentemente il primo quarto di gioco, facendo girare la palla e cercando soluzioni facili con Stirpe (febbricitante) Di Prospero porta i suoi sul +2 (16-18) al 9’, ma i padroni di casa con Vitale limita i danni con 5 punti consecutivi. Sul finire del quarto si spegne la luce in casa sorana, che imbarca un parziale di 7-0 nell’ultimo minuto e si trova ad inseguire dopo 10′ (23-18).

Il trend della gara cambia nella seconda frazione, con il Sora che ingrana la marcia e i locali imbarcano canestri da pressoché ogni posizione: i canestri di Stirpe costringe coach Santini al timeout dopo un altro buon break ciociaro. L’emorragia non si arresta. Scarichi e confusi, i padroni di casa non trovano il capo della matassa, mentre Cara e compagni affondano in un lampo fino al +8, con un eloquente parziale del secondo quarto di 16-25. La reazione, too little too late, consente ai padroni di casa di rientrare prima di chiudere la prima meta di gara sul 39-43.

Le squadre tornano sul parquet e l’Alfa Omega accelera i ritmi con Brichese, e Barucca. Risponde il Sora con Hussin ma, l’inerzia dei ragazzi di Ortenzi spinge i padroni di casa con Lucibello, a salire la china e mettere la freccia e sorpassare i volsci. Volsci che abbandonano ogni velleità di rimonta e si consegna al fuoco lidense. Da metà del terzo quarto cala il buio nel gioco dei ragazzi di Ortenzi che, inspiegabilmente, si ritrovano in campo senza schemi d’attacco, senza ribaltamenti di palla e senza aiuti difensivi minimi a contenere un’Alfa, che, fa il minimo indispensabile. C’è anche tempo per lo spettacolo a suon di canestri prima che la sirena finale emetta la sentenza: 91-64. Coach Ortenzi abbastanza rammaricato dalla prestazione dei suoi ragazzi: “Abbiamo ben giocato il primo tempo dopodiché il nulla. In 15’ minuti la squadra, ancorché giovane, non può sbarcare e prendere 30 punti. A testa bassa bisogna lavorare tanto sia sulla tecnica che, specialmente sulla testa”. Per i biancocelesti ora è già tempo di pensare alla prossima sfida di campionato di sabato 18 novembre contro Frassati Bk, la squadra dell’ex Mariani, con l’obiettivo di tornare presto alla vittoria.

Alfa Omega 91 – N.B. Sora 2000 64
Parziali: 23-18 / 16-25 / 28-15 / 24-6
Alfa Omega: Brichese Emi. 1, Iannone 13, Barucca 25, Bogunovich 2, Cappelluti 3, Di Pietro 13, Ferrigno 2, Muscariello 0, Lucibello 10, Vitale 10, Brichese Ema. 13, Cardi 0; Coach: Santini

N.B. Sora 2000: Stirpe 16, Santucci n.e., Castellucci 0, Di Prospero 10, Radonjic 8, Berardi 0, Vona 5, Jancic 3, Hussin 12, Bulatovic 2, Suriano n.e., Cara 8; Coach: Ortenzi. Ass.Berardi

DCC
Uff. Stampa N.B. Sora 2000

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu