37" di lettura

CRONACA

Bentornato al tuo Sora, Alberto. Questo è un segno del destino, sai?

Con lui il Sora completò una fantastica scalata, dalla B2 alla A2 in soli due anni. Poi la crisi di risultati nella stagione 2011/12, infine l’esonero. Dall’estate scorsa è tornato “a casa”, ma con grande professionalità si è messo a disposizione della società ricominciando dal “Sora 2”, la compagine che milita Serie C. Da ieri è di nuovo il coach della prima squadra, sconfitta domenica scorsa in casa nella semifinale di andata dei playoff contro Cantù.

Si chiama Alberto Gatto, frusinate profodamente legato alla storia della Pallavolo Sora, un “controsenso” di carattere sportivo che rende ancor più poetico il suo rapporto con la squadra sorana, praticamente indissolubile. In questa nuova avventura sarà nuovamente affiancato da Maurizio Colucci, sorano doc che tutti conosciamo. Domenica prossima, nel giorno Pasqua, gara due a Cantù: bisognerà vincere per forza. Che altro dire? Bentornato al tuo Sora, Alberto. Questo è un segno del destino, sai?

Lorenzo Mascolo – Sora24

L'informazione locale ha un costo che non è sostenibile solo con la pubblicità. Clicca qui per aiutare con una donazione Sora24: il tuo contributo (anche piccolo) può fare la differenza!