4 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 1.223 VOLTE

Botta e risposta tra il Movimento CI SIAMO e l’Assessore Maria Paola D’Orazio

E’ stato pubblicato ieri sul sito del Movimento CI SIAMO il seguente articolo dal titolo “MEZZOGIORNO DI FUOCO: LE ARIETTE DELL’ASSESSORE MARIA PAOLA D’ORAZIO…”.

“E’ da un bel po’ che ci chiediamo chi è Maria Paola D’Orazio. Abbiamo letto da qualche parte, ma non ne siamo proprio sicuri, che dovrebbe essere o un consigliere o un qualcosa che gli si avvicini, così che quando uno che conosciamo ci ha detto che è l’Assessore all’Ambiente non possiamo negare che più di un sorrisino è scivolato sulle nostre labbra, ma no, siamo onesti: ci siamo sbellicati dalle risate… Chi ha la delega alle Politiche Ecologiche, ai rapporti con la Regione Lazio e …Parlamento Europeo? Maria Paola D’Orazio? Ma no, non diteci questo, eravamo già duramente provati con un ex assessore alla Cultura e ora questa notizia ci ha frastornati. Maria Paola D’orazio è assessore da quasi 3 anni? NOOOOOOOOOOOOOOO!!! Per la peppa! non ce ne siamo MAI accorti, eppure i dubbi c’erano perché i conti degli assessori non ci tornavano mai. Deve essere stata anche la storia delle dimissioni di Petricca che ci ha un pò’ fuorviato, perché non contandolo più c’è saltato il pallottoliere. Sinceramente è un po’ tutta la Maggioranza che ci disorienta, non ci ritroviamo più su chi comanda e chi non conta un tubo: dovrebbe esserci un Sindaco e invece pare ci sia uno che detta legge e sindaco non è e nemmeno assessore… e poi? Poi il vuoto perché se qualcuno ha mai sentito di un certo Ganino o di un Di Carlo o di un Di Pucchio ci faccia sapere cosa hanno fatto, così aggiorniamo la nostra Wikipedia Sorana… Ma questa D’Orazio francamente non ce l’aspettavamo proprio, a meno che non sia quella “DELLA” PDL che ha nientedimeno come amico il famosissimo e straordinariamente autorevolissimo sua eminenza senatore della XVII Legislatura Vincenzo Gibiino, uno che nei momenti non indaffarati a nascondere la sua Ferrari, ha detto: “ Grazie al presidente Silvio Berlusconi gli italiani potranno ancora credere in un futuro migliore” e qualcuno con la bava alla bocca ha subito pensato ad un futuro pieno di gnocca!… Sarà quella “DELLA” PDL che si fa fotografare ora con questo ora con quel politico e magari avrà pieno il cassetto di autografi? Se il principio è conoscere persone importanti, il problema è chi conosce Lei, a cominciare da Sora! Spinti da curiosità siamo andati sul sito comunale e abbiamo costatato che radiofante aveva ragione ancora una volta: a Sora più di qualcuno nelle ultime elezioni ha creduto che Lei ci potesse risolvere politicamente i nostri problemi. Se eravamo inguaiati prima, figuriamoci ora…e finite le elezioni un mare di sonno! Aspettate però, ci sono le quote rosa, nolenti o volenti, prendere o lasciare, o così o pomì, ambarabaciccicoccò o stà minestra o ti butti dalla finestra… per forza di cose ci tocca… C’eravamo messi l’animo in pace e già pensavamo di dimenticarci della D’Orazio per altri 2 anni (se non prima con tanti ceri votivi alla nostra cara Santa Restituta…) che leggendo la delibera 302 del 15/10/2013 fresca-fresca, abbiamo letto che parteciperà alla XXX Assemblea Annuale Anci dei Comuni Italiani a Firenze dal 23 al 25 ottobre prossimo, e non come un semplice rappresentante del Comune di Sora MA NIENTEDIMENO QUALE MEMBRO DEL COMITATO DIRETTIVO DELL’ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEI COMUNI ITALIANI ANCI (come scritto nella delibera comunale). E noi, stupidi comuni mortali, non sapevamo neanche chi fosse la Maria Paola. UN MEMBRO DEL COMITATO DIRETTIVO! Ma ci pensate, a Sora non abbiamo un cencio di politico che serva a pulire lo zerbino di casa del segretario di un conoscente dell’usciere del palazzo di fronte ad un politico importante, e abbiamo CHI, come la Maria Paola D’Orazio siede insieme a Piero Fassino (Presidente), Veronica Nicotra (Segretario Generale) e Marino sindaco di Roma (Presidente del Consiglio Nazionale), più altri eminenti Sindaci metropolitani. INCREDIBILE DICTU! Aspetta però, qualcosa non quadra e ci ha smorzato l’entusiasmo: non riusciamo a trovarla nella lista del Direttivo… alla fine ci sorge un dubbio: perché il rimborso spese non arriva direttamente dall’Anci, come per tutti gli altri, e dobbiamo pagare noi sorani il suo soggiorno (come da delibera)? Ahiaaiai … forse c’eravamo illusi, forse hanno sbagliato la delibera, ma a chi l’ha scritta chi glielo ha detto se non la nostra Maria Paola? Forse questa sua mania di dover apparire a tutti i costi stavolta ha cozzato di brutto perché titoli e cariche si conquistano sul campo e non si gonfiano… Cara Maria Paola D’Orazio, Lei non fa parte di nessun Comitato Direttivo dell’Anci! A Lei hanno chiesto “dove vuole stare?” e Lei ha risposto “mettetemi all’ambiente” dove Lei figura in una commissione (a cosa serve ce lo dirà Lei, forse!) con altre 55 persone (tanto per fare numero). Eravamo partiti sorridendo e finiamo ancora col ridere, aspettando la foto del personaggio che le manca per finire il suo album personale… per quello di noi cittadini e poveri fessi mancano sempre le figurine di chi dovrebbe cambiare questa città!”

Ieri sera ci è giunta in Redazione la telefonata dell’Assessore Maria Paola D’Orazio che ci ha dichiarato quanto segue.

“Nella delibera in questione non è specificato che la sottoscritta è membro del direttivo dell’ANCI Lazio, tuttavia non ritengo fosse così necessario aggiungere il nome della regione. D’altra parte nel testo del documento menzionato dal Movimento Ci Siamo non è neanche riportato che sono membro della Commissione Ambiente dell’ANCI. C’è da aggiungere, tra l’altro, che si tratta di due incarichi politici che non prevedono alcuna remunerazione. Quanto al rimborso spese per il viaggio, in Comune mi è stato detto che ne ho diritto in qualità di rappresentante istituzionale dell’ente. Detto ciò vorrei semplicemente aggiungere che ritengo eccessiva tutta questa cattiveria gratuita nei miei confronti, anche perché a Firenze non sono certo andata per divertimento”.

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu