1’ di lettura

CRONACA

Broccostella: l’Istituto comprensivo ricorda l’unificazione dell’Italia

La Prof.ssa Anita Monti ha richiamato all’attenzione tutti i valori dell’unità e del rispetto, gli elementi fondativi della tolleranza e della inclusività, a cui si ispira la Costituzione italiana, primo e insuperabile modello di cultura integrata.

Redazione Sora24
Redazione

Il 17 marzo, in tutti i plessi dell’Istituto Comprensivo di Broccostella, è stata ricordata l’Unificazione dell’Italia, celebrata con la seduta del primo Parlamento, il 17 marzo del 1861 e ricordata da tutti gli studenti di tutti i plessi d’Istituto con la realizzazione di lavori grafico pittorici, canti, poesie, testi dedicati all’Italia.

Questa festa, che si inserisce nell’ambito delle celebrazioni per la Costituzione italiana e in vista della settimana dedicata all’Educazione Civica dell’Evan Gorga programmata per il mese di maggio, ha assunto un valore speciale. La Dirigente ha visitato, in particolare, con attenzione la mostra con i numerosi e accurati lavori svolti dagli studenti della sede Centrale di Broccostella e del plesso di Pescosolido. Come ha ricordato il Presidente Mattarella, non avremmo avuto la Costituzione, entrata in vigore il 1 gennaio del 1948, se prima non fosse avvenuto il processo di Unità risorgimentale, per cui entrambe le ricorrenze fanno parte di quei caratteri fondativi della nazione a cui apparteniamo. È stato questo lo spirito con cui gli alunni, il personale docente, la vice preside Patrizia Martucci, il vice Sindaco di Broccostella Tonino Conte si sono radunati nella piazza centrale e, al cospetto della Dirigente Scolastica, Prof.ssa Anita Monti, hanno partecipato con la giusta emozione e il giusto coinvolgimento a quella che a tutti gli effetti è stata una festa di compleanno di una nazione tutto sommato ancora giovane, ma già consapevole di aver percorso un lungo tratto di tempo, in cui sono andate maturando le trasformazioni: dalla monarchia alla Repubblica, dalla premodernità dell’epoca contadina alla postmodernità dell’epoca della industrializzazione.

Molto opportunamente la Prof.ssa Anita Monti ha richiamato all’attenzione tutti i valori dell’unità e del rispetto, gli elementi fondativi della tolleranza e della inclusività, a cui si ispira la Costituzione italiana, primo e insuperabile modello di cultura integrata. “A voi giovani – sono state le parole della Dirigente Scolastica – tocca conservare ben saldi i principi che tengono unita la nostra nazione intorno a un progetto di civiltà che, senza nulla togliere alle formule politiche che precedettero il 1861, ha manifestato tutte le sue potenzialità negli anni in cui gli avvenimenti storici hanno conferito a essa un ruolo determinante. A voi tutti, a noi tutti – ha aggiunto la Prof.ssa Monti – viene affidato il compito di conservare e arricchire, con il nostro lavoro, con la nostra quotidianità, il patrimonio di idee rappresentato nel tricolore”.

Le offerte del Gruppo Jolly Automobili
Scopri tutte le promozioni di questo mese o clicca qui per le auto usate e km 0 o clicca qui per il noleggio a lungo termine.