2’ di lettura

Sora Calcio

Calcio: domenica al “Tomei” torna lo storico derby Sora-Terracina

La società ha indetto la "Giornata Bianconera". Atteso il pubblico delle grandi occasioni.

Dopo il passo falso di Itri, il Sora è chiamato al pronto riscatto in una partita importante contro il Terracina. Sarà una partita di richiamo e di cartello, soprattutto per le tifoserie, e che si giocherà sicuramente in una cornice di pubblico degna di categorie superiori. La società del neo patron Manolo Bucci è partita in ritardo per i problemi societari avuti nell’ultima parte della scorsa stagione ed in estate, ma si è affidata nelle mani sapienti del direttore sportivo Carlo Susini e del tecnico Carlo Pascucci artefici nella scorsa stagione del ritorno in serie D della Tivoli.

Quello della società tirrenica è un progetto ambizioso che, nonostante sia conscio delle difficoltà che si possono incontrare in questa fase iniziale della stagione, mira ad un campionato da prime posizioni. La SQUADRA La rosa ha subito un totale rivoluzionamento rispetto alla scorsa stagione dove si sono persi elementi carismatici come Iozzi e Mastroianni e si è ricostruita ex novo la nuova squadra.

Tra i pali nella prima giornata mister Pascucci si è affidato all’under campano classe 2002 Claudio Casillo proveniente dal Sassari Lattedolce e con trascorsi in serie D nel Real Aversa e nel Gladiator ed una breve apparizione nella scorsa stagione anche con la maglia del Sora. La linea difensiva è costruita sull’esperienza e fisicità del centrale classe ’93 argentino ma di passaporto spagnolo Hernan Zazas una carriera nelle serie minori spagnoli e nello scorso anno in Italia con la maglia dello Spoltore (Eccellenza Abruzzo). Nella prima giornata che ha visto i tigrotti soccombere in casa con la compagine della Luiss per 0-1 al suo fianco ha operato il classe 2003 Stefano Valerio proveniente dalla Primavera del Latina.

A disposizione di mister Pascucci anche il classe 2000 ex Itri Antonio De Vitis che nella gara di esordio è rimasto in panchina. Sulle corsie laterali due elementi di spinta e grande fisicità come il terzino destro Mamamadou Samajari ed il forte Nelson Atiagli nella rosa del Latina in serie C nella scorsa stagione. In mezzo al campo la manovra è affidata ai piedi educati e sapienti dello spagnolo classe ’92 Diez Ocerin Louis Alberto detto “Tato” nella scorsa stagione a Sulmona in Promozione e con trascorsi importanti nella Liga B spagnola che può rendersi pericoloso con il suo mancino sui calci piazzati.

Ai suoi fianchi ci sarà l’esperienza e la versatilità del classe ’95 ex Audace Antonio Proietti e la freschezza del classe 2004 ex Lodigiani Valerio Minotti. Nella linea offensiva, se sarà confermato l’undici della prima giornata, dovrebbero vedersi l’esterno cresciuto nella Primavera del Frosinone ed ex Atletico Pontinia Mauro Fia sulla destra, l’esperto e forte bomber ex Trastevere e Rieti Giordano Fioretti al centro dell’attacco e l’esperto ucraino Andrii Yakovlev. Completano il reparto il classe 2002 Alessandro Vanini che ha ben figurato nella scorsa stagione, e la prima punta Kevin Salif Cisse che aveva iniziato la stagione con l’Anzio e che nella scorsa stagione ha vinto la Coppa Italia Nazionale di Eccellenza con la maglia del Sansepolcro.

Fonte: Sora Calcio Facebook