1’ di lettura

Sora Calcio

Calcio: domenica impegno difficile per il Sora capolista. Serve la spinta del “Tomei”

L'Audace 1919, squadra di Genazzano, è un osso molto duro e il pubblico dell'ex Sferracavallo potrebbe essere l'arma in più per i ragazzi di Ciardi. Sulle gradinate dell'impianto sorano si prevede il pubblico delle grandi occasioni.

Dopo la convincente vittoria di Roma con la Vigor Perconti ed il passaggio di turno in Coppa Italia, il Sora si proietta al prossimo ostico impegno di campionato tra le mura casalinghe dello stadio “Claudio Tomei” di Sora contro l’Audace 1919. Sarà un autentico big match di alta classifica con i sorani al comando con il Gaeta a quota 12 punti ed i romani di mister Gerli che seguono a quota 10.

Squadra costruita con ambizioni da primato, la compagine del patron Spinelli si sta confermando in questo avvio di stagione che è stato convincente per risultati e prestazioni. 3 vittorie, 1 pareggio ed una sconfitta in cinque gare per i romani che sono usciti sconfitti soltanto al “Caslini” di Colleferro. Guidati da un tecnico preparato e che conosce alla perfezione le insidie di un campionato difficile come l’Eccellenza che ha già vinto come Fabio Gerli, i romani sono ripartiti da un’ossatura importante capace nello scorso anno di risalire la classifica dopo una partenza ad handicap e centrare la salvezza ai playout.

Si è ripartiti da elementi importanti come il capitano Denni, i difensori Pralini, Cherchi e Scotto di Clemente, l’attaccante Bussi ai quali sono stati aggiunti elementi di valore come il portiere Santi (reduce dalla vittoria del campionato con la Lupa Frascati), il difensore ex Unipomezia Ilari, i centrocampisti Rocchino ex Itri ed Abbondanza ex Arce e le punte Vincenzo Ciotoli attuale capocannoniere del girone con 4 centri (trascorsi nel Sora ma proveniente dal Lanusei), il rapido colored Gassama e Danilo Scibilia talento cristallino che ha a lungo militato in categorie superiori.

Completano la rosa un roster di under interessanti come la mezzala classe 2002 Selvini, l’esterno 2004 Ermini ed il 2004 De Angelis, i terzini classe 2005 Pasquire e Collacchi. Le due squadre si sono già incontrate in precampionato (vittoria per 3-1 del Sora al Tomei), si conoscono bene e pertanto è probabile una vera e propria partita a scacchi tra i due tecnici. Per il match del “Tomei” si prevede una cornice di pubblico degna di altre categorie.

Fonte: Facebook