2’ di lettura

Sora Calcio

Calcio, Itri-Sora: sale l’attesa per la prima dei bianconeri in campionato

Domenica 4 Settembre il Sora Calcio esordirà in campionato sull'ostico campo dell'Itri. La squadra di Ciardi punta a fare bottino pieno.

«Conosciamo un pò il nuovo Itri del presidente Ialongo e del confermato mister Ardone. Sarà nuovamente Itri a segnare la prima trasferta in campionato del Sora come già accaduto nella scorsa stagione. In quell’occasione gli uomini dell’allora tecnico Luca Cavallo superarono per 2-4 la compagine locale grazie ad una tripletta di Daniel Rossi ed al sigillo finale del giovane Oreste Magno. Ma non fu partita facile come il risultato può lasciar immaginare, in quanto la giovane compagine di mister Ardone creò tantissimi grattacapi alla compagine bianconera.

Quelle che, però, arrivano al match del 4 settembre sono due squadre molto rinnovate anche se seguendo due filosofie diverse. La compagine sorana è stata sicuramente allestita per recitare un ruolo di primissimo piano ed è composta da elementi esperti e di qualità per la categoria, mentre la compagine del patron Ialongo continua nella traccia lanciata lo scorso anno con la composizione di una rosa piuttosto giovane e che fa del gioco, dell’entusiasmo e dell’organizzazione i propri punti di forza.

ALLENATORE. Si riparte dalla conferma in panchina del giovane e bravo Marco Ardone artefice nello scorso campionato di un autentico miracolo calcistico riuscendo a portare la squadra alla salvezza anticipata senza disputare i playout. Allenatore giovane ma con idee di calcio propositivo quelle del tecnico itrano che in estate è stato anche lusingato da altre proposte ma ha scelto di continuare il lavoro iniziato ad Itri.

ROSA. Si riparte da alcuni punti cardine della scorsa stagione come il fantasista albanese e capitano classe ’99 Berisha, il centrocampista classe ’95 Valencia, il terzino destro classe ’98 Costanzo e il difensori centrali classe 2000 D’Agnese e l’argentino Gian Casaccio che compongono l’ossatura storica del club. A questi si aggiungono gli innesti di elementi interessanti quali il centrocampista classe ’98 Cesarini proveniente dal Città di Paliano e con trascorsi in D con Rieti e Vis Artena, del fantasista classe 2000 Malandruccolo proveniente dal Pontinia, del difensore centrale argentino classe ’97 Ignacio Salas, dell’esterno offensivo ex giovanili di Udinese ed Atalanta classe 2001 Kichi proveniente dalla Pro Gorizia con cui ha disputato i playoff Nazionali per la serie D, del portiere classe ’99 Edoardo Selva proveniente dell’Atletico Lazio e la prima punta classe 2000 Antonio Di Costanzo fresco di promozione in serie D con la maglia del Termoli. Ultimo arrivo in ordine temporale l’esterno offensivo classe 2000 Pantano proveniente dal Morolo. Oltre l’ossatura di over che comunque restano molto giovani visto che il più grande della rosa è il classe ’95 Valencia, la rosa è composta da diversi under di cui una buona parte arrivano dal lavoro del settore giovanile del club itrano come il portiere classe 2004 Pandelas, il terzino sinistro classe 2005 Fidaleo e l’esterno d’attacco 2004 Ialongo che hanno già esordito in Eccellenza. Inoltre sono stati ingaggiati l’attaccante classe 2002 Mollo proveniente dalla Vis Sezze, il centrocampista classe 2002 Morandini proveniente dalla Pro Gorizia e sono stati promossi i centrocampisti classe 2003 Galasso e Soprano dalla U19 Elite.

Una squadra, quindi, dall’età media molto bassa ma che sicuramente darà del grande filo da torcere ai bianconeri soprattutto sul piano del ritmo e dell’intensità. Dovranno essere bravi i ragazzi di mister Ciardi a far valere il maggior tasso tecnico e d’esperienza a disposizione e non sbagliare l’approccio mentale alla gara visto che partire bene è un buon viatico per il futuro».

Fonte: Facebook