2’ di lettura

SPORT

Calcio: Sora-Anzio 1-1 (10-9 d.c.r.): la cronaca e il tabellino della partita

Spettacolo sugli spalti, con la curva sorana che ancora una volta ha dimostrato di essere ben più di un lusso per queste categorie senza alcuna traccia di tifo.

Il Sora vince 10-9 dopo i calci di rigore contro l’Anzio, mantenendo ancora vive le speranze di passare ai playoff nazionali, dopo che i novanta minuti si erano chiusi sull’1-1, con due rigori parati per parte. Partita emozionante con uno stadio Tomei fantastico ad incitare i bianconeri, penalizzati da un arbitraggio insufficiente. Mister Alessio Ciardi manda in campo un Sora d’assalto, schierato con il 3-4-3, e dopo 5′ i bianconeri passano in vantaggio con Di Stefano.

L’Anzio reagisce, con l’arbitro che lascia correre falli vistosi commessi dagli ospiti, ai quali concede un penalty al 17′ per un minimo contatto in area sorana. Il giovane portiere bianconero Simoncelli (protagonista di giornata) è bravo a respingere il tiro dal dischetto di Gamboni. Al 33′ mister Ciardi riequilibra la squadra, inserendo La Porta per Passi e Camara per Souare. Al 45′ grande occasione per gli ospiti con Gamboni che mette a lato da ottima posizione.

Nella ripresa l’Anzio diventa molto più offensivo con gli ingressi degli attaccanti Giusto e Di Curzio e al 16′ è proprio Di Curzio a trasformare il calcio di rigore dell’1-1, concesso tra le proteste sorane per un presunto fallo di mano di Belotti, segnalato dal collaboratore di linea. Il Sora non molla e al 25′ il bomber Rossi impegna severamente Rizzaro con un gran sinistro. Al 33′ il Sora ha la grande chance di vincere la partita: il neo entrato Vita si guadagna un calcio di rigore, che però Rossi, dopo essersi fermato, tira centralmente tra le braccia di Rizzaro.

I novanta minuti si chiudono sulla parità e così, secondo il regolamento, si va ai calci di rigore, che dopo gli errori ancora di Rossi per il Sora e di Giusto per l’Anzio (parato da Simoncelli, che poi realizza quello successivo), si va ad oltranza fino all’errore di Bruno, che calcia alto sulla traversa, mentre Lamacchia insacca il pallone del 10-9 finale, con il Sora che sale a 3 punti in classifica, seguono W3 Maccarese a 2 e Anzio a 1. Domenica si giocherà Anzio-W3 Maccarese, con i padroni di casa che hanno il destino tra le loro mani.

SORA-ANZIO 1-1 (10-9 d.c.r.)

SORA: Simoncelli, Passi (33’pt La Porta), Belotti (46’st Graziano), Lamacchia, Iannuzzi (31’st Iannuzzi), Sganzerla, Souare (33’pt Camara), De Fato, Di Stefano, Criscuolo, Rossi. A disp.: Tomei, Ranellucci, Pellegrino, Lecce, Beugre. All. Ciardi.

ANZIO: Rizzaro, Ruggieri, Bruno, Mauro (6’st Di Curzio), Poltronetti (6’st Vellitri), Busti (37’st Buongarzoni), Gamboni (6’st Giusto), Gennari, Giordani (42’st Scruci), De Gennaro, Bencivenga. A disp.: Marsili, Lo Fazio, Mirabella, De Falco. All. Guida.

ARBITRO: Ferruzzi di Albano Laziale.
MARCATORI: 5’pt Di Stefano, 16’st rig. Di Curzio.
NOTE: ammoniti Criscuolo (S), Di Stefano (S), Belotti (S), Simoncelli (S), Vellitri (A)

L'informazione locale ha un costo che non è sostenibile solo con la pubblicità. Clicca qui per aiutare con una donazione Sora24: il tuo contributo (anche piccolo) può fare la differenza!