37" di lettura

Cani avvelenati: continua la mattanza

Uccisi senza pietà. Colpevoli di non avere un padrone e di vivere liberamente.

Ancora notizie di cani avvelenati. Questa odiosa pratica continua purtroppo ad essere svolta in varie zone della provincia: questa volta si parla di Vicalvi. Ben tre i randagi uccisi con il crudele metodo della polpetta avvelenata, un vero atto criminale.

Il Sindaco del paese, Gabriele Ricciardi, onde evitare un’altra mattanza, ha chiesto all’associazione “Blue Rangers” di Fontechiari di impegnarsi per trovare una soluzione al problema.

I cani uccisi erano accuditi da persone del posto e non davano fastidio. Evidentemente, qualcuno che la pensa in modo opposto, ha pensato di eliminarli nel modo più atroce. Ora c’è preoccupazione per gli altri randagi ancora vivi, cui potrebbe toccare la stessa sorte.